Cerca

Referendum

Arrigo Sacchi: "Berlusconi che vota No non lo capisco"

Arrigo Sacchi: "Berlusconi che vota No non lo capisco"

Lui è sempre stato un "uomo azienda", uno che ha sempre detto di dovere tutto a Silvio Berlusconi. Arrigo Sacchi, l'allenatore che col Milan ha vinto tutto a fine anni '80 avviando quel ciclo di vittorie che è poi proseguito per vent'anni fino agli ultimi successi di Allegri, raramente ha preso posizioni diverse da quelle del Cav. Ma, parlando a Radio Capital a proposito di referendum, ha lasciato un po' tutti di stucco dicendo "ho visto il fronte del No e mi meraviglio di Berlusconi: è sempre stato un innovatore e ora lo vedo in compagnia di altri che non sono assolutamente degli innovatori. Fra l'altro, sono suoi nemici veri e propri".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Fabian

    26 Novembre 2016 - 13:01

    non riesco a credere che ci siano ancora persone che difendano il clown di Arcore

    Report

    Rispondi

  • Lippolino

    26 Novembre 2016 - 11:11

    Nella riforma della boschi ci sono elementi per consentire a un partito che ottiene anche una maggioranza del 25 per cento di ottenere tutto il potere . Era stata fatta dopo le elezioni europee con la vittoria di Renzi Dopo la batosta alle amministrative , hanno capito che favorirebbe il 5 stelle E allora vogliono modificare la legge elettorale . Capito Arrigo dove vanno a parare i sinistrorsi ? Ecco perché il cav e ' contro ! Le riforme si fanno insieme Non a colpi di maggioranza

    Report

    Rispondi

  • capoferri509

    26 Novembre 2016 - 10:10

    ma chi crede di essere diventato il padreterno?.. ma se non fosse stato per la squadra che Berlusca gli ha dato non sarebbe nessuno,,che cavolo di gioco ha inventato se dopo il milan non ha piu fatto un cavolo e sempre esonerato.. addirittura come ct della nazionale è quello che ha espresso il gioco peggiore degli ultimi 40anni...poi si sapeva che era un pidiota..

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    25 Novembre 2016 - 23:11

    Ma lo sapete dov'è nato Arrigo? Se c'è un paese "rosso" è il suo! Lui è così per motivi atavici e per antiche tradizioni, poi, quando mangiava coi soldi del Cav. , ha dovuto abbozzare per puro opportunismo, ma adesso che non è più a libro paga può sclerare come vuole... e ci riesce benissimo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog