Cerca

Nomi vecchi

Ecco i nomi della sinistra:
Piero Grasso per il Senato
Boldrini a Montecitorio

Laura Boldrini, Piero Grasso

Il Pd finalmente ha scelto. Dopo 24 ore di trattative, di accordi e di veleni di palazzo, i democratici hanno fatto due nomi per la presidenza di Camera e Senato. I dem vogliono il jackpot in tutti e due i rami del parlamento. Così in campo scendono Pier Luigi Bersani ha proposto Laura Boldrini per la presidenza della Camera e Piero Grasso per il Senato. L’indicazione è arrivata durante la riunione dei gruppi Pd. "Noi siamo per la responsabilità che è cambiamento. Queste   candidature vanno in questa logica. Continueremo ad avere un   atteggiamento di condivisione e reciprocità anche per le presidenze   delle commissioni", spiega Pier Luigi Bersani.  Le sue parole sono state accolte da un applauso. "Continueremo ad avere un atteggiamento di reciprocità e condivisione anche per le presidenze di commissione", ha assicurato.

Vecchiume a palazzo -
 Insomma più che una strada nuova quella del Pd sembra un vecchio sentiero di campagna con poche luci. Nomi vecchi che non danno spinta ad un vero e proprio rinnovamento. A vincere sulla linea è anche Nichi Vendola che con la Boldrini prova a prendersi la Camera. Proprio Nichi che ieir avvea detto: "Vorrei un presidente del Movimento Cinque Stelle". Erano parole di circostanza più che un'apertura vera e propria ai Ciqnue Stelle. Nichi pensava già allo scranno più alto di Montecitorio. E alla fine la logica di palazzo e di partito ha vinto. Sel ha avuto il 3 per cento alla Camera, un risultato che asicura il diritto ad avere la presidenza della Camera. Pdl, M5S che hanno ottenuto oltre il 20 per cento a Montecitorio sono stati tagliati fuori da ogni tipo di candidatura. E' la democrazia e il rispetto delle istituzioni del centrosinistra. Che piaccia o no. Intanto Enrico Letta si affretta a sponsorizzare la candidatura di Grasso. Al Senato i numeri sono tragici per il Pd: "Grasso è una figura importante e noi lo indichiamo anche per ciò che rappresenta".  Alla domanda se il Pdl possa convergere su Orellana, Letta risponde: "Ci pensino bene. Pensino anche a cosa Grasso rappresenta...". 

Delusione Monti -  Pier Luigi Bersani però non ha digerito il no di Monti. Il segretario del Pd non è stato Scelta Civica che ha rifiutato l’offerta di corresponsabilità nella presidenza delle camere. "Con il Movimento 5 Stelle c'è stato un confronto non improduttivo, ma non è andato a buon fine", ha premesso il segretario del Pd. "Da altri c'è stato un disimpegno che ha causato un’evidente sorpresa". Intanto i grillini tirano dritto e Vito Crimi capogruppo al Senato serra i ranghi: "Proseguiamo per la nostra strada: il nostro candidato resta Orellana". Crimi aggiunge: "Ci attribuiamo il merito di avere stimolato il Pd per le loro scelte qualificate".

Idea Schifani
-  "Di fronte alla chiusura della coalizione di sinistra guidata da Bersani che porta il Paese in un vicolo cieco, noi con Renato Schifani offriamo una candidatura della   massima apertura e continuità istituzionale", spiega Angelino Alfano lasciando palazzo Giustiniani dopo la riunione  del senatori del partito in vista della terza votazione per l’elezione  della seconda carica dello Stato. "Quella di Schifani -precisa- non è una candidatura di parte,   avendo onorato la sua carica istituzionale: un ticket con Schifani   consentirebbe al governo di nascere e di affrontare i gravi problemi che abbiamo di fronte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kIOWA

    16 Marzo 2013 - 10:10

    quando l'apparire è meglio dell'essere.

    Report

    Rispondi

  • eovero

    16 Marzo 2013 - 09:09

    come si fa Bersani a candidare questa persona (Grasso)?!un super pagato per fare l'antimafia,senza ottenere nessun risultato!!! non sa neanche parlare l'italiano, ma si sa con la candidatura diretta da parte del segretario (partito) si può candidare di tutto, si doveva "noi cittadini" votare con preferenza non l'avremo mai votato!!!!

    Report

    Rispondi

  • ellemanga

    16 Marzo 2013 - 09:09

    Che meraviglia!! Non hanno proprio niente di meglio della Boldrini?

    Report

    Rispondi

blog