Cerca

Non ci vedono più dalla fame

I "grillini" anticasta?
Eccoli mentre s'abboffano
alla buvette della Camera

Grillini alla buvette

Grillini alla buvette

Una volta li chiamavano anti-Casta. Ora stanno seduti alla buvette della Camera e mangiano senza sosta, ingordi e voraci. I nuovi onorevoli grillini (pardon, "cittadini") sconfessano la loro stessa natura e si "apparecchiano" per gustare a pieno la legislatura. Camerieri in guanti bianchi e piatti prelibati. Il tutto servito in preziosa porcellana. Ora anche loro sono Casta (guardate la foto pubblicata da Chi). Sono quella Casta che odiano, disprezzano e combattono ma che già dopo pochi giorni di legislatura li sta risucchiando. Come per magia.

L'ultima cena - Sono finiti i tempi della "pizza in compagnia". L'ultima cena col "popolo", i deputati e i senatori a Cinque Stelle l'hanno consumata il 25 di febbraio, poco dopo i risultati elettorali. Quella sera tutti andarono a cenare al Bar del Fico a Roma per festeggiare l'arrivo in parlamento. Come sempre, su Facebook, i rigorosi grillini pubblicarono il conto: 1800 euro. E si lamentarono pure per la presenza scomoda di alcuni giornalisti che avrebbero mangiato gratis imbucandosi tra i commensali. Vino della casa, tagliatelle al ragù, amari e qualche dolce tipico. Si vantarono di aver speso a testa solo 10 euro. Da quel momento, della loro mestizia a tavola non si ha più notizia. 

La "panza" piena -
Ora, in giacca e cravatta, mangiano tutti i giorni alla buvette. Quella stessa buvette che tanto hanno contestato sul blog di Beppe Grillo. Il conto meno salato fa gola pure a loro (i recenti ritocchi all'insù non cambiano la realtà dei fatti: per il pranzo, la Casta, sgancia di meno). Pagare poco mangiare tanto. Intanto, forse complice la "panza" piena, in parlamento restano fermi. Dopo quattro giorni di lavori parlamentari i disegni di legge presentati dal Movimento Cinque Stelle in Senato sono fermi a quota zero. Sui 210 presentati 98 sono stati presentati dal centrosinistra, 68 dal centrodestra, 32 dalla Svp, 9 dai centristi di Monti, 3 di iniziativa popolare. I grillini erano troppo impegnati a mangiare?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • enry

    21 Marzo 2013 - 10:10

    Siete sempre più ridicoli e squallidi, speriamo che arrivi in fretta il momento che toglieranno il finanziamento a tutti questi giornali falsi e schiavi del potere

    Report

    Rispondi

  • enry

    21 Marzo 2013 - 09:09

    Siete sempre più ridicoli e squallidi, speriamo che arrivi in fretta il momento che toglieranno il finanziamento a tutti questi giornali falsi e schiavi del potere

    Report

    Rispondi

  • brunicione

    21 Marzo 2013 - 07:07

    Un ristorante qualsiasi, calcola i costi, (personale, affitti, materie prime, luce, gas, telefono ets) ed in base a queste, fa il menù con i relativi costi. Se vengono i clienti, bene, altrimenti chiude o riduce i costi. Alla Bouvette dei nostri politici si faccio lo staesso, con questi calcoli, mangiare alla Bouvette dovrebbe costare circa 70-80 Euro per persona. Bene, fatelo pagare ai politici che, se non se lo possono permettere, vadano in pizzeria, la bouvette chiuda i battenti e gli Italiani non dovranno più pagare per queste buffonate.

    Report

    Rispondi

  • fumonero

    20 Marzo 2013 - 21:09

    i nostri soldi......come al solito

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog