Cerca

Mercato delle vacche

Vicepresidenze: il Pd ne cede uno ai grillini alla Camera, più un questore al Senato

Si tratta di Luigi di Maio (M5S). Il Pdl propone Lupi alla Camera e Gasparri al Senato. Monti a bocca asciutta

La Camera dei deputati

 

A consultazioni ancora in corso, sia alla Camera che al Senato si vota per quattro vicepresidenti, tre questori e  per gli otto segretari d'aula che andranno comporre l'Ufficio di presidenza di Montecitorio. Il voto avverrà a voto segreto. A presiedere la seduta la neoeletta presidente Laura Boldrin alla Camera e l'ex-magistrato Pietro Grasso al Senato. I deputati voteranno simultaneamente su tre schede diverse, mentre al Senato ogni senatore dovrà indicare due nomi per l'elezione dei quattro vicepresidenti, due nomi per i tre questori e quattro per i senatori segretari. In entrambe le camere risulteranno eletti coloro che avranno raccolto il maggior numero di voti. 

Camera: il Pd vota per vicepresidente M5s - E' un'altra occasione per il Pd, questa, per dare un'accellerata all'abboccamento con il M5s: i piddìni, infatti, sarebbe intenzionati a fa convergere i propri voti su un esponente del M5s come Luigi Di Maio per una delle vice-presidenze, insieme a quelli di Marina Sereni e Roberto Giacchetti, entrambi del Pd, che vista la larga maggioranza di cui il partito gode alla Camera hanno l'elezione in tasca. Per quanto riguarda la carica di questore, da Largo del Nazareno sarebbero propensi a contribuire all'elezione di un esponente di Scelta Civica e uno dell'Udc: i nomi che girano sono, rispettivamente, quelli di Stefano D'Ambruoso e Ferdinando Adornato. Su quest'ultimo, però, l'appoggio non è scontato: gli ultimi rumors parlano di una virata del Pd su un proprio candidato, forse Paolo Fontanelli

E al Senato cede un questore ai grillini - Al Senato, invece, il partito di Pierluigi Bersani avrebbe ceduto un questore al M5s: circola il nome di Laura Bottici. La conferma arriva dal capogruppo grillino Vito Crimi che ai giornalisti che chiedevano se il M5s avrà uno dei tre questori, ha risposto: "Pare proprio di si". Cedimento non senza contropartita: il Pd punta infatti ad ottenere un vice-presidente e a quattrro segretari di presidenza. Per il primo si fa il nome di Valeria Fedeli.

Pdl: Lupi alla Camera, Gasparri al Senato - Il Pdl, dal canto suo, sembra avere le idee ben chiare: Maurizio Lupi, insediato però da Daniela Santanché, sarebbe stato indicato da Via dell'Umiltà come candidato alla vice-presidenza della Camera, sarebbe quindi una conferma, mentre Gregorio Fontana ambirebbe alla carica di questore. Il centrodestra ha poi indicato come segretari Laura Ravetto, Basilio Catanoso, Raffaele Calabrò, oltre a Davide Caparini che è però in quota Lega. Un po' più complessa la situazione al Senato. Qui il Pdl  non ha dato indicazioni precisa, ma avrebbe optato per una rosa di nomi: Maurizio Gaparri e Roberto Calderoli concorrono per la vicepresidenza di Palazzo Madama, che difficilmente saranno entrambi eletti. Lucio Malan è  invece il candidato del partito per la carica di questore, mentre i nomi che circolano per i segretari d'aula sono quelli di Antonio Gentile, Alessandra Mussolini. Per la Lega il nome proposto è quello di Giacomo Stucchi. Al Senato, ambisce alla carica di vice-presidente anche la montiana Linda Lanzillotta.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog