Cerca

Tabella di marcia

Bersani domani vede i sindacati, da lunedì i partiti

Partono le consultazioni. Il segretario Pd potrebbe tornare al Colle mercoledì

Pierluigi Bersani

Bersani piange a "Porta a Porta"

Le parole di Giorgio Napolitano sono state molto chiare: "Egli mi riferirà sull’esito della verifica compiuta appena possibile”. Insomma Pier Luigi Bersani deve fare presto. Molto presto. Non c'è più tempo per aspettare. Il Paese ha bisogno di un governo. A metà della settimana prossima, molto probabilmente mercoledì, il segretario del Pd salirà al Colle per sciogliere la riserva. Se dimostrerà di avere un “sostegno parlamentare certo”  verrà mandato in aula per un voto di fiducia. Secondo la tabella di marcia immaginata dal Quirinale, il voto potrebbe avvenire nella settimana dopo Pasqua: prima alla Camera e dopo al Senato. Il segretario del Pd comincerà  la sua via crucis tra forze sociali e partiti. Ma a quanto pare la precedenza l'avranno proprio i sindacati.

Arriva la Cgil - Sabato
pomeriggio Bersani avvierà le sue consultazioni nella sala del Cavaliere di Montecitorio proprio con le parti sociali. Nell'attigua sala Aldo Moro si terranno le dichiarazioni alla stampa. Sarà una settimana di passione e di scelte dure. Bersani punta a proporre riforme istituzionali per conquistare un consenso largo in Parlamento. Consulatare le parti sociali, tra cui anche la Cgil significa anche accettare un'agenda che porta la firma della Camusso. Bersani e gli alleati vendoliani non voglionoi arrivare al punto di dover accettare i sì del Pdl al Senato. Per farlo serve un gico di prestigio. I senatori del Pdl dovrebbero uscire dall'aula al momento del voto e i grillini in aula devono astenersi. Il numero legale a quel punto è di 160 senatori. In questo modo è possibile ottenere un numero di sì maggiore della somma dei no e delle astensioni. Calcolo impossibile. Al Nazareno lo ritengono a portata di mano. Ma nessuno vuole dire che la paura di una figuraccia è l'ombra di Bersani. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brunicione

    23 Marzo 2013 - 08:08

    Bersani sta dormendo, svegliatelo, l'Italia ha problemi di lavoro, di disoccupazione, di povertà, è mai possibile che non capisca ???? Per fare queste cose servono soldi e una delle soluzioni è eliminare i costi maledetti della politica che servono solo ad arricchire una manica di fannulloni e faccendieri il cui solo compito è rubare e spartirsi i soldi col partito di appartenenza. Tenga duro . continui col pretendere rimborsi elettorali e finanziamenti, alla fine lo capiranno anche i suoi votanti di che pasta è fatto. Se poi,v dalla Camusso, il gioco è fatto, faranno una legge per finanziare PD e sindacato.

    Report

    Rispondi

  • encol

    23 Marzo 2013 - 07:07

    La leadership sognata da anni manda fuori di testa ( se mai l'abbia avuta) il perdente nato nonche smacchiatore di giaguari, battitore di palle, parrucchiere per bambole ecc.ecc. Ma ve lo immaginate dalla Merkel o da Hollande con questo gergo da asilo?- Intanto prende tempo fregandosene delle famiglie ridotte alla fame: E QUESTO E' GRAVE- Bersanov in altre latitudini saresti sulla pubblica piazza al giudizio del popolo.

    Report

    Rispondi

blog