Cerca

Riti rossi

Bersani: oggi l'incontro con le parti sociali

Bersani ha il mandato. Garantisce di voler fare in fretta. Ma spende la prima giornata di consultazioni con le parti sociali

Susanna Camusso

Susanna Camusso

Il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, gli conferisce l'incarico e lo incalza: "Fare presto". Un appello rivolto al falso vincitore delle ultime elezioni, Pier Luigi Bersani. Che replica: "Faremo presto, non c'è un minuto da perdere". Quindi, al lavoro. L'obiettivo dell'uomo che viene da Bettola è riuscire a trovare una maggioranza al Senato e plasmare un governo. Un obiettivo che, a detta di tutti, è quasi impossibile da raggiungere. "Il sentiero è strettissimo", questo il mantra degli ultimi giorni. Il piano originario - agganciare i "5 Stelle" - è affondato in un mare di "vaffa" e porta sbattute in faccia. Quello secondario - provarci con Lega e Pdl -, forse, è stato preso da poco in considerazione. Ma tant'. "Non c'è un minuto da perdere", ripete Bersani. E che fa? Nella prima giornata di consultazioni dopo aver ricevuto il mandato incontra i sindacati. Di fatto, va a ricevere la benedizione dalla fida Susanna Camusso, segretaria della Cgil. Insomma, "non c'è un minuto da perdere" ma la prima giornata da premier (molto) in pectore la trascorre con i sindacati. Non con il Movimento 5 Stelle. Non con il Pdl. Non con la Lega Nord. Ma con la Camusso...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Napolionesta

    23 Marzo 2013 - 12:12

    lupo perde il pelo(Rosso) ma non il vizio.....

    Report

    Rispondi

  • Ermocrate

    23 Marzo 2013 - 10:10

    La Camusso quanti voti ha preso alle ultime elezioni? Alla formazione del governo della repubblica credo debbano aderire i rappresentanti dei partiti eletti democraticamente in parlamento, o no? Finalmente la "mente" esce allo scoperto e; consulta il suo "braccio" per decidere sempre "demoKRATicamente" i destini del paese. BRAVO!

    Report

    Rispondi

  • encol

    23 Marzo 2013 - 09:09

    Significa che l'eventuale nuovo governo Bersanov sarà condizionato dalla CGIL. Ha già sbagliato, finirà a pettinare bambole.

    Report

    Rispondi

blog