Cerca

Pier fa il pieno di "vaffa"

Alfano a Bersani: "Il tempo è scaduto, vicenda chiusa"

Alfano, Bersani e Grillo

Alfano, Bersani e Grillo

 

Un pugile suonato. Che sbanda paurosamente nella sua improbabile scalata. La destinazione? Il Colle. Il finale? Una sconfitta, per Pier Luigi Bersani, che a poche ore dall'incontro con Giorgio Napolitano non ha i numeri per la fiducia al Senato. Prima arrivano gli schiaffi dei grillini. In ordine cronologico: il "vaffa" in diretta streaming, quindi gli insulti di Beppe Grillo ("puttanieri") e infine il "Bersani se ne vada e poi iniziamo a trattare", la firma in calce dei capigruppo Lombardi e Crimi. Il segretario democrat, sordo e insensibile agli schiaffi, continuava a ripetere che l'operazione-fiducia è difficile, ma non impossibile. In serata la nuova doccia fredda, ghiacciata, con una dura nota firmata da Angelino Alfano, il segretario del Pdl.

"Vicolo cieco" - "Dal giorno successivo al voto e fino a oggi - scrive l'ex Guardasigilli -, il Pd non ha mai realmente corrisposto al nostro comportamento responsabile e di buon senso, e non ha mai formulato alcuna seria apertura. Non ha affrontato i temi economici che davverono importano al Paese; ha occupato tutte le cariche istituzionali; ha preteso di inseguire ogni estremismo e giustizialismo". Dunque, prosegue Alfano, "la vicenda è chiusa e l'ha chiusa Bersani, che ora si trova nel vicolo cieco in cui si è infilato. Sta a lui, ora, rovesciare la situazione. Se vuole e se può, nell'interesse del Paese". Il Pdl, insomma, chiude le trattative con Bersani, al quale rimangono solo due possibilità: tornare sui propri passi e aprire agli azzurri, oppure - e questo pare essere il sottinteso del messaggio di Alfano - passare la mano a qualcun'altro che provi a torvare una maggioranza.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Pierome

    29 Marzo 2013 - 11:11

    Vogliamo proprio dire che Alfano sia meglio di Bersani?? Non vorrei essere in alcun modo lesivo della dignità di Alfano ma credo di figure di m.... da Ottobre 2012 in poi ne abbia fatte a vagonate. Le persone si vedono da questo io al posto suo senza se e senza ma avrfei detto al vostro beniaminimo Berlusconi :"vada a farsi fottere io mangio pane e cipolle ma a quste condizioni non ci starò mai"! Una persona con Dignità dice questo al suo leader in politica. Invece ha calato tutto e non solo le brache pur di continuare ad avere il posto che ha. Se questa è dignità fate voi.

    Report

    Rispondi

  • alpaio

    28 Marzo 2013 - 18:06

    Come al solito,Libero si tiene gli articoli sotto il materasso: in quanto in tempo, ripropongo quanto già inviato il 27/3 ore 21,55. Alfano dice a Bersani:"..Il tempo è scaduto". Ma chi si crede di essere? Il maggiordomo che gioca ad essere il principino? Fuor di metafora, non tocca a lui scandire il tempo per stabilire il momento della fine del tentativo di Bersani. Abbiamo un Capo dello Stato che è una garanzia per tutti, anche per lui. Quando Berlusconi si prese un mese di tempo (concesso da Napolitano) per tentare di rabberciare la sua traballante maggioranza, in seguito alla defezione di Fini, nessuno nel centro-sinistra osò pronunciare sillabo. Al solito, i responsabili sono sempre gli stessi. Come pure gli avventurieri, che cercano e trovano sempre motivo per essere diversi dagli altri cittadini. E non si peritano di scassare le Istituzione per i loro porci interessi. Quando si dice il partito dell'amore...

    Report

    Rispondi

  • walkiria

    28 Marzo 2013 - 12:12

    Certo che Bersani vuole costituire un governo rinnovato : Dittatura communista, Grillini: sono caoti. é facile distruggere- per costruire invece ci vuole cervello.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    28 Marzo 2013 - 12:12

    1) grillo vuole essere il primo partito e vuole far fuori tutti i partiti vecchi.Per il momento è riuscito a mandare a casa il PD senza alcuna fatica per la verità,ora rimane il PDL e questo è più difficile riuscirci perchè nel programma PDL ci sono moltissime proposte come nel programma di grillo.A grillo quindi oggi conviene allearsi con il PDL e dimostrare che tutto ciò che di innovativo è merito suo,poi sarà il popolo a credere a grillo o a Berlusconi,ma l'unica cosa buona è che a guadagnarci sarà finalmente il paese perchè per convincere il popolo faranno a gara per eliminare le spese della casta a fare leggi utili per il popolo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog