Cerca

La protesta

Grillini contestati: "Sbagliate tutto, non fate niente"

Serenità, addio: i "cittadini" De Rosa e Artini subissati dalle proteste fuori da Montecitorio. "Farete la fine della Lega"

Grillini contestati: "Sbagliate tutto, non fate niente"

Il Movimento Cinque Stelle comincia a scricchiolare e a prendersi le prime critiche. I deputati grillini Massimo Artini e Massimo De Rosa vengono fermati fuori da Montecitorio da cittadini “stanchi” che li contestano duramente. Tra i quesiti più c'è il perché di quel no a tutti i costi per una fiducia al governo Bersani. Non sono mancati attimi di tensione tra i neo deputati e un cronista, con voci piuttosto alte. Davanti Montecitorio la tensione sale e Artini si ferma a parlare con i giornalisti. E parla a 360 gradi della linea, spesso poco chiara, del Movimento Cinque Stelle. "Se il Presidente della Repubblica vuole chiederci un nome che ce lo faccia. Noi faremo un nome quando Napolitano ce lo chiede. Non facciamo nomi, non sarebbe corretto nei confronti del gruppo”, afferma Artini sull'ipotesi di un premier vicino ai Cinque Stelle. Non solo, spiega perché non ci sono ancora proposte di legge “Ci siamo insediati da 15 giorni”. Sul no a Bersani: “Ma te hai letto le proposte di Bersani? Il problema è cosa ci scrivi nelle leggi. Esempio la legge anticorruzione poi nei fatti se non funziona non va bene”. “Dateci la possibilità di fare delle proposte – aggiunge – Noi aspettiamo l’incarico”. Infine parla anche dei saggi: “Era pensabile dare a dieci persone un incarico del genere? Nell’irritualità non so cosa aspettarmi”. Per il Colle arrivano informazioni in più: “Si inizierà il 10 di aprile – aggiunge Artini – con proposte da parte di chi è registrato. I primi dieci nomi verranno ripresentati per il voto”. Ma sulla rosa di nomi non dice nulla.

 grillini contestati
Guarda il video su Liberotv

Avete sbagliato tutto - Ma proprio mentre Artini parla il malumore dei passanti cresce e glielo gridano in faccia. "Dovete fare un governo" chiedono in piazza al Montecitorio. "Qui non cambia niente" aggiunge un altro signore. “Noi non potevamo fare un accordo del genere” replica l'onorevole De Rosa. "L’alternativa è non formare il governo?" chiede un cittadino. Tra la folla la domanda è sempre la stessa: "perché così intransigenti con Bersani?". “Vi mangiano vivi farete la fine della Lega” aggiunge un altro. “Dovevate dare una chance a Bersani” aggiunge il vicino. “E lui ci ha dato una chance? Hanno fatto come il pdl con posti ai vertici a Camera e Senato” si difende De Rosa. Infine uno dei contestatori afferma amaramente: “Loro, sì vengono da fuori, ma cosa stanno facendo? Dire no a tutto secondo me è sbagliato”. (I.S.)

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    04 Aprile 2013 - 15:03

    Quello della massaia di Roccacannuccia?

    Report

    Rispondi

  • coruncanio

    04 Aprile 2013 - 10:10

    barbe finte, gente del PD che si spacciano per grillini.

    Report

    Rispondi

blog