Cerca

Antipolitica di palazzo

L'ultima minaccia 5 stelle: occupare le Camere

I grillini annunciano iniziative "forti" se martedì non verrà dato il via libera all'attività degli organi parlaamentari

 

Dopo essere stati in gita all'agriturismo in chiusura dello scorsa settimana parlamentare, i grillini minacciano di aprire quella che viene con una occupazione delle Camere. Ce l'hanni, i parlamentari a 5 stelle, con il mancato via libera delle commissioni parlamentari,senza le quali l'attività dei due rami del Parlamento è di fatto ridotta al lumicino.  Quindi, se martedì 9 a Montecitorio non si darà il via libera, i deputati Cinque Stelle sono pronti ad azioni 'forti', una delle quali potrebbe essere quella di occupare le aule delle commissioni stesse: una sorta di occupyMontecitorio.

La prima ad avanzare questa ipotesi è stata la deputata grillina Giulia Sarti, in un'intervista alla Stampa, nella quale ha rivelato che i deputati Cinque Stelle sono pronti "a prendere la Camera finché non saranno formate le commissioni permanenti. Staremo lì fino a mezzanotte". Le fa eco il senatore del Movimento grillino, Maurizio Buccarella: "Come i colleghi della Camera, siamo concordi che si debba fare qualcosa, magari coinvolgendo anche gli altri parlamentari che la pensano come noi, non solo i 5 Stelle. Anche noi abbiamo in animo di sollevare la questione con un'iniziativa eclatante".

Una conferma arriva dal capogruppo al Senato, Vito Crimi: "Stiamo valutando alcune iniziative forti...", ha detto. Iniziative che per il numero uno dei senatori grillini "a Camera e Senato saranno differenti e complementari". Crimi ha anche annunciato che "domani usciranno comunicati ad hoc e forse nel pomeriggio potremmo annunciare il tutto in conferenza stampa". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog