Cerca

Guerra fra poveri nel centrino

I montiani scaricano Casini:
"Colpa sua e di Fini
se abbiamo preso pochi voti"

Il coordinatore di Scelta civica Andrea Olivero replica alle parole del leader Udc, che aveva definito "sbagliata" la scelta di correre col Prof: "E' un perdente"
I montiani scaricano Casini:
"Colpa sua e di Fini
se abbiamo preso pochi voti"

Potremmo chiamarla una "guerra dei poveri", visto il misero risultato ottenuto alle politiche del 25 febbraio. E' quella verbale che è scoppiata tra casiniani e montiani, aperta ieri con un intervista al Corriere del leader Udc. "Monti è stato una scelta sbagliata" ha detto in sintesi Pierferdy, rincrescendosi di non essersi schierato scegliendo invece il centro del Prof. Parole alle quali i collaboratori del presidente del Consiglio replicano senza giri di parole: "Abbiamo preso meno voti di quanti ne aspettavamo perchè avevamo dentro la lista proprio Fini e Casini". Tiè. E ancora, quelle di Casini sono parole che testimoniano "scarsa gratitudine".

Andrea Olivero, coordinatore di Scelta civica, parla sul Corriere di "giudizi affrettati" da parte di Casini. "Non mi pare - dice - che l'esperienza della coalizione montiana possa essere liquidata com eun errore nè come una parentesi". Ancora, Casini "sottovaluta il percorso di medio e lungo periodo che, in qualche misura, l'operazione scelta civica ha messo in moto. Non solo un'operazione terzopolista, ma l'avvio dello sgretolamento del bipolarismo". Sarà... ma l'impressione è che a "sgretolare" il bipolarismo sia stato alle ultime elezioni politiche Grillo, e non Monti. E quelle di Olivero sono parole che fanno tornare alla mente quelle di Fini (e dello stesso Casini) all'indomani delle scoppole elettorali incassate dal loro "terzo polo" non più di un paio d'anni fa. Caustico, sulle parole di Casini, anche il giudizio di Enzo Carra: "Un leader non ragiona col senno di poi, altrimenti non è più un leader" dice Carra al Corriere. "se uno guida la macchina andando a sbattere quando il secondo o il terzo guidatore gli dicono che sta facendo male una curva, farebbe meglio a scendere dalla macchina e ad andare a piedi". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    09 Aprile 2013 - 18:06

    il trio ....omissis....ha reso all'Italia un nuovo splendore di vita, peccato, sono stati degli incompresi,in compenso abbiamo un superstite al Senato.

    Report

    Rispondi

  • dmjtp

    09 Aprile 2013 - 16:04

    ...«Io» proseguì don Mariano «ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l’umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà… Pochissimi gli uomini; i mezz’uomini pochi, ché mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini… E invece no, scende ancora più in giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi… E ancora di più: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito… E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre… [...]»

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    09 Aprile 2013 - 15:03

    scaricano casini e fini,i casiniani scaricano i montiani.Tutti si scaricano ma chissà perchè sono tutti pronti a scattare appena si libera una poltrona.Forse occorre tirare meglio lo sciaquone

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    09 Aprile 2013 - 15:03

    che ce lo tolgano dalle scatole, dal parlamento per sempre!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog