Cerca

Se non riesci a sconfiggerli unisciti a loro

Il M5s apre le porte alla casta: via libera ai parlamentari di altri partiti

La decisione nella riunione di oggi. Le condizioni sono il rispetto del Codice di comportamento del Movimento e la fedina penale pulita

Beppe Grillo

Beppe Grillo

Altro che lotta alla casta. Nella riunione sullo statuto di cui per legge devono dotarsi, i grillini hanno spalancato le porte alla casta. Anzi, alla parte più deleteria e invisa all'opinione pubblica: ai trasformisti, ai voltagabbana o, per usare un eufemismo molto più in voga, agli Scilipoti di turno, che tra l'altro stamattina aveva dichiarato riguardo ai grillini: "Hanno le mie stesse idee". E' stato infatti dato disco verde all'ingresso nel M5s di parlamentari provenienti dagli altri partiti, a condizione che accettino il Codice di comportamento e i requisiti richiesti dal Movimento cinque stelle, inclusa la fedina penale pulita. 

Porte aperte alla casta - Chiunque, insomma, volesse affrancarsi dal partito in cui stato eletto, può passare nelle fila del M5s tradendo il patto con gli elettori. Praticamente escluso dalla corsa per il Quirinale, il probabilissimo accordo tra Pd e Pdl rischia di ridurre all'irrilevanza il M5s, a cui non resterebbe che agitare lo spettro della partitocrazia, della casta e degli sprechi, mentre magari i due maggiori partiti, Pd e Pdl, con tutti i propri limiti, si adoperano per tirare fuori l'Italia dalla morsa della crisi. 

Un tradimento degli elettori - Sarebbe la fine del M5s. Da qui, lo scomposto tentativo di attrarre tra le propria fila parlamentari di altri partiti, contando sull'italianissimo sport del salto sul carro del vincitore. Tra le altre cose, è questo un tradimento in piena regola del voto di milioni d'italiani, che li hanno votati perché contro la casta, non per assorbirne i difetti più vistosi. Ma, si sa, il potore logora, e chi pensava che l'ubriacatura da parlamentare portasse solamente a delle futili discussioni sulla rendicontazione o meno del caffè, dovrà ricredersi molto presto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aresfin

    aresfin

    12 Aprile 2013 - 15:03

    Sembra Babbo Natale.

    Report

    Rispondi

  • noncirestachepiangere

    11 Aprile 2013 - 13:01

    Teologia spiccia del Pa(ra)guru: pallettoni e roghi per i tordi apostati e potenziali trasnfughi al PD , rami di ulivo per le colombe pronte al salto della quaglia verso la setta del Tempio del Popolo .... ... ahhhh che splendida azienda avicola ... peccato ci costi tanto cara.

    Report

    Rispondi

  • Giumaz

    11 Aprile 2013 - 11:11

    Allora non come quella del signor Giuseppe Grillo, in arte Beppe, che è pregiudicato per duplice omicidio colposo.

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    11 Aprile 2013 - 11:11

    scoppia tutto il movimento!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog