Cerca

Inchiesta sul finanziamento ai partiti

Caso Scajola, nell'indagine sul politico del Pdl un dossier su Berlusconi

A casa dell'ex-ministro dello sviluppo economico, durante la perquisizione sarebbero stati trovati anche documenti dei servizi segreti, uno di questi riguarderebbe un suo avversario politico

Claudio Scajola

Risvolti eclatanti nell'inchiesta che vede indagato Claudio Scajola per abuso edilizo e finanziamento illecito ai partiti. Secondo Il Secolo XIX, il quotidiano più diffuso in Liguria, durante la perquisizione dell'abitazione dell'esponente del Pdl sarebbero stati trovati dei dossier dei servizi segreti, evidentente trafugati. Uno di questi, risalente al 1998, riguarderebbe la dipendendenza da cocaina di Eugenio Minasso, acerrimo nemico di Scajola e oggi vice coordinatore del Pdl in Liguria. Durante le ricerche, gli agenti si sono ritrovati tra le mani anche un dossier su Silvio Berlusconi, di cui però è ignota la fonte. A fronte di questi sviluppi, Scajola è quindi indagato anche per ricettazione

Quello strano sfogo di Scajola - E c'è già che collega la vicenda dei dossier ritrovati nella sua abitazione con uno sfogo che Scajola riversò sui suoi ex-fedelissimi durante il coordinamento del Pdl regionale di fine 2012: "So tutto di voi per gli incarichi istituzionali che rivestivo - disse - conosco i vostri segreti anche se non ho mai utilizzato le vicende delicate che vi riguardano contro di voi". Parole pesanti, indirizzate ai suoi compagni di partito - e in particolare a Michele Scandroglio, al senatore Luigi Grillo del Pdl e allo stesso Minasso -  per la scarsa soldiarietà ricevuta in seguito alle indagini sulla casa al Colosseo e all'inchiesta sul porto di Imperia. Scajola è stato infatti sia ministro dell'Interno che a capo del Copasir e quelle parole, allora poco considerate, assumono ora un diverso significato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andresboli

    23 Aprile 2013 - 14:02

    i dossier servivano solo a scaiola? ..forse sono li a sua insaputa..

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    22 Aprile 2013 - 17:05

    Il MARCIO regna in quegli ambienti, anzi è una prerogativa per vivere in quegli ambienti. Qualcuno disse la mafia è lo stato, non esageriamo ma potremmo ben dire i mafiosi si sono presi lo stato grazie ai nostri politici. La "pulizia" la vedo molto ma molto difficile e lunga.

    Report

    Rispondi

  • kIOWA

    22 Aprile 2013 - 15:03

    ha pienamente diritto di fare la fine di Fini.

    Report

    Rispondi

  • bruggero

    22 Aprile 2013 - 13:01

    Finchè simili bagagli, ma l'elenco è molto più lungo, siedono in parlamento, ad occuparsi degli ITALIANI, .........(è meglio che mi fermi qui) !!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog