Cerca

Dalla Stalingrado grillina

Pizzarotti ora va contro Grillo:
"Sì al governissimo se serve,
spero nelle capacità di Napolitano"

Il sindaco di Parma rischia grosso. Ha ribaltato la linea del Movimento. Lui è il "Gianni Letta" a 5 Stelle e apre ai partiti: "Un esecutivo di larghe intese può essere utile"

Grillo e Pizzarotti

Movimento 5 Stelle in trionfo a Parma: Federico Pizzarotti (a destra) con Beppe Grillo

di Ignazio Stagno

Non importa avere tante idee. Importa averne una. Il Movimento Cinque Stelle invece ne ha mille e tutte che profumano di confusione. C'è chi grida al golpe per l'elezione di Re Giorgio, c'è chi di notte ancora sogna un governo guidato da Stefano Rodotà, c'è chi vuole al rogo i farisei dell'inciucio e c'è chi se ne frega dei diktat di Grillo, Crimi, Casaleggio e Lombardi e comincia a pensare e soprattutto a parlare per conto proprio. Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, la Stalingrado grillina, durante le convulse consultazioni del dopo voto era stato etichetttato come il "Gianni Letta" del Movimento Cinque Stelle. Un mediatore che fa il lavoro sporco lasciando a Beppe la libertà di fare propaganda. Pizzarotti è uno pratico. Lui in piazza non ci va e se gli chiedono cosa preferisce per il futuro, lui non ha dubbi: "governo di larghe intese". Tradotto, vuole un governissimo.

Sì al governissimo -  I grillini se sentono questa parola tirano fuori la croce, con tanto di esorcismo, per liberare il corpo del sindaco dal Satana inciucione. Lui tira dritto e in un'intervista a La Stampa apre in maniera netta e decisa al governissimo con Pd e Pdl: "È indubbio che occorrano riforme, e quelle che riguardano gli enti locali sono le più urgenti, perché i Comuni sono l’ultimo baluardo a contatto con la gente. Occorre rivedere il patto di stabilità, ridurre la burocrazia. Ebbene, se per ottenere questo risultato è necessario che ci sia un governo, auspico che un governo venga fatto". Più chiaro di così Pizzarotti non poteva dirlo. Il sindaco non grida nè al golpe, nè al golpettino. Ha il senso della realtà e capisce che bisogna fare le cose in fretta senza inseguire populismo e megafoni da piazza.

Spera in Napolitano - Le sue parole faranno discutere, dato che lui è uno dei "big" del Movimento Cinque Stelle. E a soprpresa, lui grillino tra i grillini, ha totale fiducia nel presidente Napolitano. Non aspetta ancora la venuta del messia che per i 5 Stelle hai nome di Rodotà. No, il sindaco si mette nelle mani di Re Giorgio: " Se fanno Amato vuol dire che questa classe politica è totalmente impermeabile. Ma io spero in un colpo a sorpresa di Napolitano, un nome che possa unire". Come dire: "Napolitano pensaci tu". Quella di Pizzarotti è un'apertura bella e buona ad una collaborazione del M5S con i partiti che daranno la fiducia al nuovo governo. E' vero, Pizzarotti parla a titolo personale, ma il suo tempismo a pochi giorni dalla nascita del nuovo esecutivo è di sicuro un segnale da non sottovalutare. Ora Grillo che farà? E' già pronto il cartellino rosso pure per il sindaco di Parma con l'accusa di alto tradimento?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aprile2016

    23 Aprile 2013 - 13:01

    ***Non sanno cosa dire in quanto non hanno niente di creativo nella loro squallida mente e quindi da proporre se non continuare con la solita solfa che piace tanto ai beceri, quella di nutrirsi di odio che provano contro chi ragiona con la propria mente e non con quella di un comico psicopatito cronico, in quanto odiano soprattutto sé stessi essendo dei falliti in tutto.

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    23 Aprile 2013 - 13:01

    capisce qualcosa, forse!

    Report

    Rispondi

  • blekenduait59

    23 Aprile 2013 - 12:12

    e perchè il ripensamento di costui? perchè i compromessi(che esisteranno sempre) sono quelli che riescono a far superare certi ostacoli...non si ha niente con la negazione assoluta,se non quello di essere considerato dittatore....

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    23 Aprile 2013 - 12:12

    ...è rinsavito!

    Report

    Rispondi

blog