Cerca

Il commento del Quirinale

Napolitano: "Letta premier, soddisfatto e sereno. Governo larghe intese unica alternativa"

Il presidente spiega la sua scelta: "Il vicesegretario Pd è giovane, ma con grande esperienza in Italia e all'Estero". Ai partiti: "Serve massimo rispetto"

Napolitano: "Letta premier, soddisfatto e sereno. Governo larghe intese unica alternativa"

"Soddisfazione e serenità": così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha commentato la propria scelta di affidare al vicesegretario Pd Enrico Letta l'incarico di formare il nuovo governo. "Si è aperta la strada alla formazione di un governo e alla sola prospettiva possibile: la larga convergenza di tutte le forze politiche, in entrambe le camere - ha spiegato Napolitano -. Ho scelto in base alle consultazioni di ieri, non sono state poste pregiudiziali sul nome. Letta appartiene a una generazione giovane, secondo gli standard italiani, ma ha già accumulato una grande esperienza nell'attività di governo e nel campo culturale, nazionale e internazionale". Per Napolitano, la nascita del governo è "indispensabile, non ci sono alternative", e per questo confida nella disponibilità dei partiti in Parlamento: "Serve un clima di massimo rispetto reciproco, si riconosco al ruolo di ognuno in un governo di così larga convergenza".

L'appello ai media - Il Capo dello Stato chiede anche una "tregua mediatica" nei confronti del presidente incaricato e dell'esecutivo di "larghe intese" che nascerà nelle prossime ore. In un passaggio del suo discorso al termine del colloquio con Enrico Letta, Napolitano ha invotato i mezzi di informazione a dimenticare le vecchie tensioni. Un appello evidentemente rivolto ai giornali di sinistra, che nelle scorse settimane hanno spesso strillato contro lo "spettro" di un governo del Pd assieme al Pdl. Un altro segnale, le parole di Napolitano, che l'era Bersani è definitivamente tramontata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emilioq

    25 Aprile 2013 - 05:05

    Soliti giornalisti di merda........le parole del Presidente come in tanti altri casi travisate e manipolate per sensazionalismi.....ha perfettamente ragione.....ci sono in giro dei giornali e dei giornalisti che meriterebbero di essere cancellati per creare titoloni, falsare e parole, tutto pur di vendere. Fate un bell'esame di coscienza e datevi all'ippica se non siete capaci di pubblicare le cose come stanno senza falsi scoop.

    Report

    Rispondi

  • MATRIX2011

    24 Aprile 2013 - 19:07

    ha partecipato al raduno Bindelberg sullo stile massonico cui Monti è stato capo della regione Europea oltre a lui tra gli italiani la Gruber che vedrete passerà a dirigere il TG in RAI. Ci illudiamo di essere liberi e di votare quello che vogliamo, alla fine i massoni e il Nuovo Ordine Mondiale sceglie per tutti noi

    Report

    Rispondi

  • volaicaro07

    24 Aprile 2013 - 18:06

    Napolitano ha fatto riferimento alla stampa. Ne ha ben ragione! Avete letto l'articolo di Travaglio su di lui? Stento a crederci che un essere umano, pseudo giornalista,riesca a scrivere delle parole e considerazioni così spregevoli.L'ho sempre deriso per le sue idee, ma qui c'è ben altro.IO LO METTEREI IN GALERA!!!

    Report

    Rispondi

  • volaicaro07

    24 Aprile 2013 - 18:06

    Napolitano ha fatto riferimento alla stampa. Ne ha ben ragione! Avete letto l'articolo di Travaglio su di lui? Stento a crederci che un essere umano, pseudo giornalista,riesca a scrivere delle parole e considerazioni così spregevoli.L'ho sempre deriso per le sue idee, ma qui c'è ben altro.IO LO METTEREI IN GALERA!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog