Cerca

L'ascesa del governatore

Pd, Michele Emiliano adesso lavora per evitare la scissione

2
Pd, Michele Emiliano adesso lavora per evitare la scissione

Una sola cosa è certa: se scissione sarà, avrà tempi rapidi. E se la deadline non sarà l'Assemblea nazionale di domenica, non si andrà certo oltre la settimana successiva. Perché una cosa del genere non si può certo trascinare per settimane. Tutto, nel Pd, pare comunque andare in quella direzione, dopo il fallimento dell'incontro Bersani-Guerini. Il documento contro il leader su cui basare la separazione di fatto sarebbe già pronto. Insomma, l'impressione è che i fili si stiano spezzando. Eppure, alcuni "big" starebbero lavorando anche in queste ore per evitare quella che è stata definita come "la divisione di un popolo", ma che più pragmaticamente significherebbe la sconfitta del Pd alle prossime elezioni, visto che i sondaggi danno la parte del partito che resterebbe con Matteo Renzi intorno al 25-27%.

E tra coloro che lavorano per una ricomposizione c'è uno dei due "uomini del momento": il governatore della Puglia Michele Emiliano (l'altro è il Guardasigilli Andrea Orlando), galvanizzato dai sondaggi sulla popolarità dei leader Pd, che lo vedono saldamente in testa col 56%. Davanti a tutti, compresi Orlando (dato al 50%) e Renzi (inchiodato al 41%). Insomma, vista l'aria che tira, Emiliano pare aver deciso di giocarsi la partita della leadership dall'interno, tenendo in piedi il castello traballante per poi andarne alla conquista in occasione del prossimo congresso. Se invece si sfasciasse tutto, sarebbe innanzitutto costretto a scegliere da che parte stare e poi, anche qualora decidesse di stare con la parte maggioritaria e dovesse vincere il congresso, si troverebbe tra le mani un partito mondo e con scarsissime probabilità di successo alle prossime elezioni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Yossi

    18 Febbraio 2017 - 08:08

    questo magistrato può anche risparmiarsi la fatica di evitare la scissione tanto credo che ormai non convincono più nessuno, infatti la tanto democratica minoranza pretende di governare o addirittura bloccare l'attività della maggioranza ....... ma fatemi il piacere diceva un vero comico non quello attuale

    Report

    Rispondi

  • Runasimi

    Runasimi

    18 Febbraio 2017 - 00:12

    Hanno le mani dappertutto. Sono penetrati in ogni più piccola sede di potere. È da ingenui illusi pensare che si dividano. La torta è troppo appetitosa per mollarla.

    Report

    Rispondi

media