Cerca

Matteo torna a Firenze

Renzi: sto con Letta
E poi canta "Bella ciao"

Matteo Renzi

 

"Siamo  a fianco del premier incaricato e abbiamo una forte condivisione per il tentativo che il primo ministro incaricato sta facendo. Saremo al suo fianco per mettere fine ad una delle pagine più brutte e inconcludenti della nostra storia".  E' il giorno della Liberazione, il giorno delle consultazioni di Entico Letta, il giorno dei dubbi sulla possibilità di formare un governo, di trovare un accordo con il Pdl e anche dentro il Pd. Parla Matteo Renzi da molti indicato come possibile successore di Pier Luigi Bersani alla segreteria del partito ma lui sgombra il campo dai dubbi e dice: "Credo sia assolutamente prematuro discutere adesso di quello che succederà nella segreteria del Pd" e ribadisce il suo appoggio a Letta. Non è ancora arrivato il momento di Matteo, durante il suo discorso per la celebrazione del 25 aprile in Palazzo Vecchio, il sindaco ha ripetuto: "Dico a voi quello che ho detto ieri a Letta - ha continuato Renzi - tu parli di governo di servizio e io, da fiorentino a pisano, ti faccio gli auguri di servizio". 

L'elogio al Presidente attacco a Grillo - "Un applauso più grande che mai al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per rendere omaggio a un uomo che in questa settimana ha dovuto prendere decisioni con grande difficoltà che non ha avuto paura di anteporre gli interessi della comunità ai suoi. Ho avuto modo sabato di parlare con Napolitano - ha proseguito Renzi - e di sentirne tutto il peso della difficoltà che le forze politiche gli stavano chiedendo". Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, dopo aver preso parte alla cerimonia in piazza dell’Unità per la deposizione delle corone di fiori per il 68 esimo anniversario della Liberazione, durante il corteo che si è mosso verso Palazzo Vecchio, ha cantato la canzone della Resistenza "Bella ciao", entrando nella sede del Comune. "Definire il gesto del Presidente Napolitano un "golpettino", è ridicolo. "E’ umiliante per chi lo dice, prima che per chi lo ascolta". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eovero

    25 Aprile 2013 - 21:09

    Renzi fa benissimo a sostenere Letta,uno dei meno peggiori che ci siano in parlamento...nessuno ha il coraggio di dire che 80% dovrebbero andare a casa e cercarsi un lavoro vero!!!

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    25 Aprile 2013 - 20:08

    malformazione ereditaria , si trsmette .

    Report

    Rispondi

  • mark51

    25 Aprile 2013 - 19:07

    bella ciao? perche non garibaldi fu ferito smettetela che il mondo va di corsa abbiamo bisogno di cambiamenti e non ora gia da ieri e voi insistete con bella ciao le altre nazioni hanno gia rivoltato i loro paesi non so quante volte cavernicoli

    Report

    Rispondi

  • perfido

    25 Aprile 2013 - 18:06

    il Renzi, sindaco di Firenze, il nuovo del PD che ancora nel 2013 canta in coro "Bella ciao". Alla faccia del moderno. I detti non sbagliano mai:"il lupo perde il pelo ma non il vizio". Faccetta neraaaaaaaaa............

    Report

    Rispondi

blog