Cerca

Cav alla riscossa

Sondaggio, Pdl è il primo partito,
centrodestra a +6 sulla sinistra,
e il Pd regala voti a Vendola

Silvio Berlusconi

Il governo Letta è alle porte. La sciagura del Pd invece è già a buon punto. I sondaggi delle ultime settimane per largo del Nazareno hanno un sapore amaro. I democratici sono in costante discesa col paracadute fuori uso. Un tonfo micidiale che ora assume l'aspetto di una Waterloo infinita. Il centrosinistra, secondo l'ultimo sondaggio Swg per Agorà è al 28,4 per cento, in sette giorni ha perso altri 3 punti per centuali rafforzando sempre di più Silvio Berlusconi e il Pdl. La coalizione guidata dal Cav infatti sorpassa tutti e guida in testa con un bel 34 per cento

Disfatta democratica - Sono 6 i punti di vantaggio sul centrosinistra. La confusione che regna sovrana nel pd è il motore del grande ritorno di Silvio. Bersani dimissionario, Prodi impallinato sulla via del Colle, un Napolitano-bis last minute per salvare la faccia, hanno regalato al centrodestra una spinta nei sondaggi che ora diventa una certezza costante. Tiene duro il Movimento Cinque Stelle che conserva il 25,5 per cento dei consensi. Ma il dato che appare più interessante è quello sui singoli partiti.

Nichi il vampiro -  Il Pdl è tornato ad essere il primo partito per gli italiani con il 27 per cento. Dietro i grillini col 25 e il Pd che crolla al 22 per cento. I democratici infatti hanno un'emorragia senza tampone che sta regalando tanti sorrisi al vampiro di casa, Nichi Vendola. Il leader di Sel sta divorando i delusi democratici e li sta portando verso l'ala estrema del centrosinistra. Sel negli ultimi sette giorni ha guadagnato ben 2 punti passando dal 3 al 5 per cento. Insomma il banchetto sulle briciole del Pd è appena cominciato. A tavola siedono Vendola e Grillo che aspettano solo il tracollo del governo Letta per fare bottino pieno. Intanto matteo Renzi resta nell'ombra. Il Pd lo ignora e regala così l'ennesimo assist al Cav. Berlusconi si sta già preparando per tornatre a palazzo Chigi. Dopo la breve parentesi di Monti e quella probabile di Letta, Silvio sembra l'unico che può assicurare stabilità al Paese e alla politica italiana.(I.S)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    03 Maggio 2013 - 16:04

    Caro avannotto la leggo sempre con piacere e penso che con lei la stupidità acquatica abbia raggiunto vette mirabili; chissà se i suoi simili(prodotti ittici non commestibili in quanto portatori malati della defecatio cerebralis molto infettiva e diffusa tra voi)non l'hanno già isolata.Le ricordo ancora che lei,erroneamente, usa la K al posto sella C pertanto ,come già dettole in precedenza, non si srive Kazzo,bensi cazzo che,come tutti ben sanno è quella parte anatomica che lei ha al posto della testa.Saluti dalle Niagara falls che lei attualmente starà cercando faticosamente ed inutilmente di risalire.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    03 Maggio 2013 - 16:04

    Finalmente il lei ho scoperto un nuovo RENATINO(o un altro suo pari è lo stesso);in altre parole lei è una "persona" che integra al meglio il peggio della distorsione mentale umana; non si preoccupi tanto lei pensa di essere sempre intelligente. La frase scritta e troppo difficile per lei?,vuole che gliela spieghi?. La attendiamo al prossimo varco,ci farà ridere ancora lei,nel frattempo, si faccia sterilizzare.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    03 Maggio 2013 - 14:02

    Se stiamo a Libero dovrebbe essere il 51% Non ci siamo . Le bugie hanno le gambe corte. Piu' corter di quelle di Brunetta.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    03 Maggio 2013 - 13:01

    Il PDL non ha nessuno accanto, galoppi, galoppi si ritroverà nella stalla. Il PD puo ' contare tra non molto sui grillini, su sel, sui montiani. Tuttavia i sondaggi dicono 4 punti a meno che non siano quelli del Berluska.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog