Cerca

Canzonette e governo

Zanonato il ministro di "canzonissima",
saluta il governo con Cocciante
e a Letta dice "Cercami" con Zero

Il sindaco di Padova, ora al timone dello sviluppo economico ama twitter. Posta canzoni e versi di "Se stiamo insieme". Un modo originale per commentare la politica. Ora però dovrà trovare la colonna sonora della sua avventura a palazzo Chigi

Zanonato il ministro di "canzonissima",
saluta il governo con Cocciante
e a Letta dice "Cercami" con Zero

Flavio Zanonato, ministro dello sviluppo economico, ha un debole per twitter. Il cinguettio è di casa dalle sue parti e ogni occasione è buona per postare qualcosa sul suo profilo. E' soprattutto la musica a guidare i tweet di Zanonato. Soprattutto quella italiana. Lui, sindaco di Padova, è uno dei volti di quel Pd silenzioso che ora prova a guidare l'impresa non facile di Enrico Letta. Zanonato appena sa che il governissimo è realtà twitta subito una canzone di Riccardo Cocciante, "Se stiamo insieme". Un omaggio del ministro alle larghe intese. Zanonato prende in mano il suo smartphone e twitta: "Se stiamo insieme ci sarà un perchè e vorrei riscoprirlo stasera. Se stiamo insieme qualche cosa c'è che ci unisce ancora stasera".

Renato Zero -  Poi dopo aver ascoltato i malumori del Pd per l'accordo col Cav, Zanonato consiglia Marry Poppins con "Basta un poco di zucchero e la pillola va giù". Ma non è finita qui. Il ministro vuole entrare nella squadra di governo del suo amico Enrico Letta e allora twitta un messaggio esplicito con "Cercami" di Renato Zero. Accontentato. Così per lui arriva una bella poltrona da ministro. Su twitter Zanonato comincia subito con una carrellata di foto che immortalano il suo giuramento nelle mani di Giorgio Napolitano. Infine dopo aver ricevuto la buona novella, Zanonato manda subito una stoccata a Beppe Grillo: "Vi siete messi fuori gico da soli! Votarvi è inutile perchè i voti vanno in frigorifero e non contano nelle vicende dell'italia". Insomma Zanonato su twitter promette bene. Il prossimo pezzo che pubblicherà? "Non lasciarmi mai più" dei Pooh. Dedicata al premier Letta. (I.S)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank-rm

    30 Aprile 2013 - 07:07

    era già tutto previsto

    Report

    Rispondi

blog