Cerca

Attacco totale

La querela di Di Maio sull'acquisto dell'Unità: "Renzi rischia 10 anni di carcere"

18
La querela di Di Maio sull'acquisto dell'Unità: "Renzi rischia 10 anni di carcere"

Un dossier che potrebbe mandare in galera Matteo Renzi. Ipotesi estrema, ma non campata in aria perché la querela di decine di pagine presentata da Luigi Di Maio alla Procura di Napoli sui presunti appalti facili finiti all'imprenditore Massimo Pessina dopo l'acquisto del quotidiano del Pd L'Unità, sottolineava il Giornale, si basa su accuse pesantissime che chiamano in causa direttamente l'ex premier e segretario democratico.  

Il vicepresidente della Camera nonché candidato premier del Movimento 5 Stelle individua reati come istigazione alla corruzione, corruzione internazionale, induzione indebita, turbativa della libertà degli incanti e traffico di influenze illecite. Il conto se accolte? Una decina di anni di carcere. La "segnalazione" di Di Maio rientra nell'inchiesta napoletana (e romana) sull'imprenditore Alfredo Romeo e Consip (con Tiziano Renzi, padre di Matteo, formalmente indagato insieme all'attuale ministro dello Sport ed ex sottosegretario Luca Lotti), ed è stata girata anche all'Anac del commissario Cantone


RETTIFICA - Da Pessina Costruzioni: "Precisiamo che abbiamo già puntualmente smentito quanto riportato dalla trasmissione della Rai Report. Abbiamo smentito e ci apprestiamo a querelare sia Report, sia i giornali che hanno riportato la notizia, falsa e diffamatoria, di presunti favori da parte di chicchessia, nonché gli esponenti del Movimento Cinque Stelle che continuano a strumentalizzare la vicenda per la loro battaglia politica. Ribadiamo che quanto descritto da Report è del tutto falso, calunnioso e destituito di ogni minimo fondamento. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Kokyno

    26 Aprile 2017 - 19:07

    Magari

    Report

    Rispondi

  • gescon

    26 Aprile 2017 - 15:03

    Per i danni che ha fatto e che ha tentato di fare se li meriterebbe.

    Report

    Rispondi

  • marcopanzi

    26 Aprile 2017 - 01:01

    Dopo tutto quello che è passato anche attraverso facebook senza che gli sia accaduto niente credo che abbia diversi santi che lo proteggono. Ovviamente non in paradiso. Bensì qui in terra. Con tutto quello che è stato detto e mai smentito si ha la vera impressione che qualcuno gli abbia detto VAI E FAI QUESTO QUELLO CHE DEVI FARE. Pertanto anche la querela di Di Maio non avrà conseguenze.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media