Cerca

Giudizio da toga

Ingroia: "Andreotti più negativo che positivo. E l'andreottismo vive ancora"

Il leader di Azione Civile: "Con il suo pragmatismo cinico, in nome della Ragion di Stato, giunse a stringere accordi con la mafia"

Antonio Ingroia

Antonio Ingroia

"Con la morte di Giulio Andreotti se ne va un protagonista, più spesso negativo che positivo, della storia italiana degli ultimi 70 anni". Lo dichiara il leader di Azione Civile, Antonio Ingroia. "Si chiude così in questi giorni una pagina della storia italiana contrassegnata da due simboli opposti: Agnese Borsellino con la sua richiesta allo Stato di verità e di giustizia, rimasta inappagata, e Andreotti con il suo pragmatismo cinico che, in nome delle ragioni della Politica e della Ragion di Stato, giunse a stringere accordi con la mafia. Andreotti, con le sue tante ombre e poche luci, è morto, l'andreottismo sicuramente no".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcopensa

    09 Maggio 2013 - 12:12

    Non ho idea del perchè l'Italia ami tanto il pugnalare i grandi uomini di potere e poi, magari, piangerne la statura dopo anni. Andreotti è stato un uomo di grande itelligenza come nelle ultime grandi republiche italiane, che si stanno susseguendo, non se ne sono ancora visti. Non si puo dare giudizi sulle sue colpe presunte se non inserendolo nel contesto storico in cui è vissuto, e senza considerare i giochi di potere che erano in corso al tempo. Una cosa è certa che gli uomini di stato l'Italia non li protegge, fino a dare credito a mostri per convenienza di parte.

    Report

    Rispondi

  • encol

    08 Maggio 2013 - 15:03

    Pensi a se stesso e alle sue mega-cazzate. Lei ad Andreotti potrebbe solo lustrare le scarpe.

    Report

    Rispondi

  • curcal

    08 Maggio 2013 - 11:11

    Egregio, lei come tutti i giovani è convinto che i pro blemi si risolvono con un colpo di bacchetta o con l'ar resto di qualcuno.Una volta i problemi si risolvevano con gli eserciti.Oggi, si cerca di risolverli con la po litica e per far la POLITICA bisogna possedere il pelo sulla pancia molto lungo e possibilmente grigio. Il per sonaggio in oggetto lo possedeva.Da padre, mi auguro che la sua esperienza politica lo faccia riflettere.

    Report

    Rispondi

  • l'oriundo di Massicelle

    08 Maggio 2013 - 10:10

    Che tu sia benedetto da Dio e ricordato in eterno dali uomini sulla terra.Grazie per aver contribuito nella storia a fermare l'ideologia e la dittatura comunista,per la tua anima c'è tanto spazio nelle sterminate praterie celesti dell'EDEN.Ingoia Ingroia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog