Cerca

Palazzo Chigi

Letta: "Taglio la paga ai ministri
per aiutare chi ha perso il lavoro"

Il premier ha annunciato alle Imprese i primi provvedimenti del Cdm: tra questi la Cassa integrazione in deroga e l'abolizione della rata dell'Imu

Enrico Letta

Enrico Letta

 

Il primo consiglio dei ministri operativo, che si svolgerà oggi pomeriggio, prevede una sforbiciata allo stipendio dei membri della squadra Letta. Lo ha annunciato lo stesso premier durante l'assemblea di Rete Imprese Italia. Quei soldi risparmiati, ha promesso Letta, saranno investiti per chi perde il lavoro. "Il primo atto che il governo compirà" ha detto il presidente del Consiglio, non è un atto che riguarda gli altri, ma noi stessi perchè i sacrifici devono partire da chi ha compiti di governo". 

In pratica "verrà eliminato lo stipendio dei ministri aggiuntivo rispetto all'indennità parlamentare", un gesto, ha piegato il premier, che "sarà usato a copertura degli strumenti a tutela di chi perde il lavoro". Questo perchè, ha concluso, "deve essere chiaro il legame forte tra la riduzione dei costi della politica e l'aiuto a chi soffre". Oltre al taglio degli stipendi ai ministri parlamentari,  all'ordine del giorno del Cdm ci sarà anche la sospensione della rata di giugno dell'Imu e il rifinanziamento della Cig in deroga. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    10 Maggio 2013 - 07:07

    Già il dare una destinazione precisa al risparmio sui compensi dei parlamentari NON significa cambiare le cose definitivamente. Per cambiare strada occorre stabilire: !- la quota massima del compenso al parlamentare di euro 4000/mese max.2- Ricalcolare la truffa del "vitalizio" in semplice trattamento pensionistico 3- Eliminare definitivamente tutti i privilegi dalla bouvette alle auto e aerei blu. Se il nuovo premier non fa questo "minimo sindacale" dimostrerà d'essere un pagliaccio come gli altri che lo hanno preceduto.

    Report

    Rispondi

  • blu521

    09 Maggio 2013 - 19:07

    Prima però bisogna comperare uno yacht anche al trota

    Report

    Rispondi

  • Beauty

    09 Maggio 2013 - 15:03

    Allarghi il numero dei "tagliati' (i quali, comunque, continueranno a percepire un corposo reddito) e allora potrà essere credibile.

    Report

    Rispondi

  • encol

    09 Maggio 2013 - 15:03

    in quali termini la busta paga sarà aggiornata. Se si tratta di ricalcolare al ribasso lo stipendio è una semplice ulteriore presa in giro, mentre se si tratta di adeguare alla "decenza" la somma dei compensi ora "elargiti" ai parlamentari sia del: parlamento, senato, regioni, provincie a Euro 4000/mese max per i parlamentari di camera e senato in proporzione tutti gli altri e con taglio verticale e definitivo di tutti i privilegi auto e aerei blu compresi allora scriveremo: BRAVO LETTA!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog