Cerca

Beppe sempre più isolato

Pure Rodotà molla Grillo:
"Su ius soli e golpe sbaglia"

L'ex garante striglia il leader dei 5 stelle sulla cittadinanza ai minori stranieri e sul governo larghe intese: "Ha passato il segno"

Pure Rodotà molla Grillo:
"Su ius soli e golpe sbaglia"

E pensare che sono un paio di settimane fa lo osannavano e acclamavano come loro presidente della Repubblica. Stefano Rodotà, ieri, ai suoi fan grillini ha tirato un paio di schiaffoni. Uno, l'ex garante lo ha sganciato sulla questione dello "ius soli", ovvero del conferimento della cittadinanza italiana ai minori nati in Italia da immigrati stranieri. Grillo nei giorni scorsi si era nettamente opposto alla proposta avanzata dal ministro dell'integrazione Cecile Kyenge, meritandosi così di essere paragonato a Maurizio Gasparri. Rodotà, dai microfoni di Sky Tg24, ha invece spiegato che quello della Kyenge "è un atto dovuto, un atto civile e di inclusione, un passo da fare pur con gli aggiustamenti necessari". Il secondo schiaffo l'ex garante lo ha tirato al Grillo che ha definito "un golpe" la nascita del governo Letta. "Tutte le decisioni in democrazia possono e debbono essere criticate in maniera franca, ma quando vengono seguite le procedute costituzionalmente legittime, usare parole come golpe mi sembra che passi il segno". Tiè.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Janses68

    13 Maggio 2013 - 10:10

    Prima o poi qualche paparazzo fara' uscire anche l'album delle figurine della Minetti ... Dopo Papa Francesco , l'album di Nicole Minetti.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    13 Maggio 2013 - 10:10

    Questo si' che e' ragionare e non urlare al Golpe o vomitare insulti a desta e a manca...

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    12 Maggio 2013 - 11:11

    Rodotà e è sempre stato comunista? Chi te lo ha raccontato, Sallusti? Rodotà è di cultura laico-radical-socialista, con i comunismo di marca staliniana non ha mai avuto niente a che fare. Dovresti informarti prima di scrivere, eviteresti di credere alle favole...

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    11 Maggio 2013 - 16:04

    Rodotà è sempre stato comunista il che basta e avanza.E' un saprofita che, a ottant'anni,pensava di avere un futuro davanti mentre ha solo rovine e distruzione dietro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog