Cerca

Cécile nel mirino

La Russa: "Kyenge ministro perché ha la pelle nera?"

Il fondatore di Fratelli d'Italia: "Non ho capito che competenze abbia in materia di Integrazione. Meglio alla Sanità al posto della Lorenzin"

Ignazio La Russa e Cécile Kyenge

Ignazio La Russa e Cécile Kyenge

 

Un nuovo velato attacco al ministro più discusso di questi primi giorni del governo Letta, Cécile Kyenge, arriva da Ignazio La Russa: "Trovo il ministro Kyenge una persona squisita - premette ai microfoni di Radio 24 -, e da come mi risulta, è una delle oculiste più affermate. Ma non ho ancora capito che competenza abbia in materia di integrazione". Il fondatore di Fratelli d'Italia aggiunge: "Non vorrei che l'avessero fatta ministro per il colore della pelle. Sarebbe quanto di più razzista questo governo potrebbe immaginare". Alla stilettata alla Kyenge, La Russa aggiunge poi quella a Beatrice Lorenzin, titolare della Sanità: "Propongo che la Kyenge vada a fare il ministro della Salute al posto della Lorenzin che, magari, è più adatta di lei a occuparsi di integrazione". Secondo La Russa la Lorenzin "forse, avendo vissuto nell'ambiente politico, conosce di più i problemi".

La crociata di Cécile - Nel frattempo, in un intervento alla Camera, il ministro Kyenge ha continuato la sua crociata per la cittadinanza agli stranieri: "Una modifica normativa - ha spiegato in aula - può avvenire in un quadro graduale di confronto con tutte le forze politiche, d'intesa con tutti i ministri". Secondo il ministro "l'iter per l'acquisizione della cittadinanza risulta particolarmente lungo e complesso. E' opportuno almeno riconsiderare, a legislazione vigente, il tema della cittadinanza in un'ottica di semplificazione". Nel corso del question time, la Kyenge ha aggiunto che "la riforma rappresenta un'esigenza concreta, diffusa, indifferibile. Confido che il Parlamento inizi a lavorare a breve", ha concluso.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Newswan

    16 Maggio 2013 - 10:10

    Si direbbe che l'Italia è ormai conciata come ai tempi di Stalin, quando distinguevano per razza e colore. Berlusconi ha fatto un buon lavoro, d'altronde arrivando dalla vecchia area socialista milanese...

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    16 Maggio 2013 - 08:08

    La pelle nera meglio della camicia nera!?! Deve proprio esserci rimasto male

    Report

    Rispondi

  • zioFranco

    15 Maggio 2013 - 20:08

    è stata fatta Ministra perchè nera, razzismo allo stato puro camuffato da antirazzismo in perfetto stile cattocomunista; zio Franco

    Report

    Rispondi

  • primus

    15 Maggio 2013 - 20:08

    è un ministro inutile, le sue proposte non potranno passare mai con questo tipo di governo , pertanto è un ministro inutile che serve solo alla sinistra per una nota di colore !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog