Cerca

Rossi d'invidia

Il decreto sull'Imu è la prima vittoria del Pdl. Ed Epifani rosica...

"E' merito del governo", ha dichiarato alle agenzie il segretario del Pd. Peccato che fino a qualche giorno fa erano contrari

Guglielmo Epifani

"Vedo che Berlusconi si intesta parte del merito" dei provvedimenti approvati oggi dal Cdm "ma il merito è del governo". A fare la parte del rosicone è Guglielmo Epifani, il neo-eletto, e già traballante, segretario del Pd. Insomma, fino a qualche giorno fa, come tanti esponenti della sinistra andavano ripetendo, l'Imu andava mantenuta e comunque non era una priorità, mentre oggi che l'odiata tassa è stata sospesa - in attesa di essere abolita -  grazie al Pdl che ha battuto i pugni sul tavolo, il merito non è del centrodestra. Che faccia tosta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Incubo

    18 Maggio 2013 - 18:06

    E' più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ringhioso e fallito comunista ammetta l'evidenza dei fatti. Tutti i sinistri figuri contrari all'abolizione dell'IMU fino a qualche giorno fa. Bersani dichiarava che.... non credeva alle favole (abolizione dell'IMU). Ora che questo vile balzello è stato bloccato, grazie al PDL, è merito del Governo e non di Berlusconi. Che meschinità!!!

    Report

    Rispondi

  • emilioq

    18 Maggio 2013 - 08:08

    Nessuno ha vinto..nessun partito deve prendersi il merito di una presa per i fondelli....pagheremo in un'altra forma..troveranno il modo di infilarcelo ancora più a fondo.....la prima casa è un diritto costituzionale che dei governi ladri hanno manipolato per fregare il popolo e avere più soldi da rubarci. Liberiamoci una volta per tutte di questi ladri ma non nella maniera dei pagliacci del 5stelle.

    Report

    Rispondi

  • condorpass

    17 Maggio 2013 - 23:11

    ma allora non hanno ancora capito? devono ridurre del 50% i parlamentari: abolire il senato per esempio togliere le provincie mandare a casa tutti quei dirigenti pubblici che guadagnano un mare di soldi solo per girare i fogli togliere le comunità montane (almeno quelle in pianura) accentrare le aziende che gestiscono la distribuzione dell'acqua (mi sembra, forse mi sbaglio, ma in Toscana sono più di trenta) mettere nei posti di responsabilità (specialmente nel settore della sanità)persone che abbiano le relative e provate capacità e non la tessera di questo o quel partito questo tanto per iniziare

    Report

    Rispondi

  • ninoscollo

    17 Maggio 2013 - 20:08

    Finalmente qualcosa si muove. Ed ora pensino a trovare i soldi per coprire l'IMU prime abitazioni, che certamente si possono "scoprire" nelle forniture sanitarie, nelle spese per ambasciate e consolati, nelle spese delle forniture militari, nelle nostre missioni all'estero (visto anche la figuraccia con l'India), nel far pagare l'IMU le proprietà non "interamente" di culto e le fondazioni bancarie. Insomma c'è ancora grasso che cola intorno a certe "situazioni". Inutile parlare di rilancio dell'economia se poi si tassano i redditi medio/bassi ed addirittura non si adeguano le pensioni all'indice ISTAT. Crescita vuol dire che la gente spende e non è solamente una parola in bocca a qualche politico di passaggio che si fa economista last minute.

    Report

    Rispondi

blog