Cerca

La rilevazione del TgLa7

Il Pd raggiunge il M5s
Crolla la fiducia in Letta

Il partito democratico e Grillo sono pari al 23%. Il Pdl si conferma prima partito con il 26,5% dei consensi

Enrico Letta

Enrico Letta

Perde consensi il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo che scende al 23 per cento e si fa raggiungere dal Partito democratico. Lo rileva il sondaggio del TgLa7 di Enrico Mentana, realizzato da Emg di Fabrizio Masia, secondo cui ormai i democratici e i grillini sono allo stesso livello di gradimento. I primi hanno infatti guadagnato uno 0,2 per cento mentre i secondi hanno perso quasi mezzo punto (-0,4%) arrivando così allo stesso risultato.

Bene il Pdl, che pure perde uno 0,1 per cento ma si conferma primo partito con il 26,5 per cento dei consensi. E cresce l'intera coalizione di centrodestra, che dal 34,6 passa al 35%, grazie anche alla Lega Nord che guadagna mezzo punto attestandosi al 4,8 per cento. E cresce anche il centro di Scelta civica. La Lista Monti infatti si attesta al 5,7 per cento (+0,4%) facendo salire la coalizione al 7,5%. 

Stabile infine il cosiddetto partito dell'astensione che si ferma al 29,6 per cento. Male invece la fiducia nel premier Enrico Letta che rispetto alla settimana scorsa perde tre punti di gradimento scendendo così al 41%. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    21 Maggio 2013 - 16:04

    la cosa certa è che nel 1992 quando è stato fatto il patto stato-mafia Berlusconi non era in politica,mentre c'era certamente il PD che allora si chiamava Ds o PDS o non mi ricordo in ogni caso è sempre il vecchio PCI.

    Report

    Rispondi

  • nick1990

    21 Maggio 2013 - 13:01

    Il Pdl avverte: se il Pd va avanti sull'ineleggibilità di Berlusconi cade il governo. E' NON E' MAFIA QUESTA COS'E'? MI CHIAMO NANUZZO, AMICO DI LU VASCIU'.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    21 Maggio 2013 - 11:11

    Capisco che il partito è importante ma oggi il paese lo è molto di più,io ho sempre votato cdx e non mi piace che il miopartito lavori insieme al PD.Ma occorre anche guardare oltre e se sembra che il partito possa perdere voti per questo ci si sbaglia di grosso.Il popolo vuole un governo che cominci a cambiare la politica e questo lo si può fare solo con larghe intese facendo anche proposte che non piacciano molto ai partiti.Questo governo deve solo,si fa per dire,trovare il modo di togliere l'IMU sulla 1°casa rivedere l'aumento e le aliquote per le altre case,non deve aumentare l'IVA anzi per me la dovrebbe riportare al 20%,deve incentivare le imprese affinchè possano produrre diminuendo le tasse di tutti per avere più soldi da spendere,è così elementare:se ho più soldi a disposizione posso spendere quindi i consumi aumentano le imprese devono produrre di più per soddisfare le vendite e quindi assumono.così il minor introito iniziale aumenterà anche del doppio.TAGLIARE PER SALVARE.

    Report

    Rispondi

  • Giumaz

    21 Maggio 2013 - 10:10

    mezzo pieno o mezzo vuoto? Quanto occupa il PDL dentro un bicchiere? Poco più di un quarto, quindi ben lontani dallo riempirlo. Ora versiamo dal fiasco dei trinariciuti, cui fanno capo gli ex-comunisti e il neo-psiup: il 46 per cento,quasi la metà. Se aggiungiamo il fiaschetto dei compagnucci del vinello pugliese, quale arriviamo praticamente a riempire mezzo bicchiere. Il quale sarà pure mzzo vuoto, ma per me è anche troppo pieno.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog