Cerca

Spending e basta

La casta salva i magistrati:
"No a chiusura tribunali inutili"
e sono d'accordo pure i grillini

La riforma dell'ex guardasigilli Severino viene affossata in commissione giustizia. All'unanimità, Pd-Pdl-Sc-M5S, votano contro lo stop ai costosi palazzi di giustizia che nessuno usa

La casta salva i magistrati:
"No a chiusura tribunali inutili"
e sono d'accordo pure i grillini

Arriva subito il primo provvedimento che mette d'accordo tutti, Pd,  Pdl e M5S: "no alla chiusura dei tribunali inutili". La casta di cui ora fanno parte pure i grillini in commissione giustizia ha votato per un rinvio a data da destinarsi della chiusura di circa 31 tribunali periferici che servivano solo a dare poltrone più che a gestire la giustizia di casa nostra. Il tutto ovviamente a carico dei contribuenti. Quella riorganizzazione che attraverso tagli e accorpamenti avrebbe eliminato i piccoli, e spesso inutili, tribunali avrebbe fatto risparmiare allo Stato quasi 20 milioni di euro l’anno resta lettera morta.

Casta salva -  E' stata rinviata all'unanimità, ha fatto sapere il presidente della Commissione giustizia Francesco Nitto Palma. La riforma, voluta dall'ex guardasigilli Paola Severino prevedeva il taglio di 31 piccoli tribunali e 220 sezioni distaccate (con un risparmio di 17 milioni di euro l’anno). Nella scorsa legislatura, dopo l’approvazione della legge delega, le Camere avevano affossato i decreti attuativi. La Severino però non si era fermata, era andata avanti, mettendo in moto la fase organizzativa in vista del 13 settembre, data di entrata in vigore. I tagli dovevano essere 40, poi scesi a 31. Ora, con il rinvio, si parla già di soli 9 tagli. Solo due giorni fa il nuvo ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri aveva detto: "La fase di realizzazione procede con speditezza”, sottolineando che lo “stop and go non è produttivo e non assicura certezze del diritto” e avvertendo che “un differimento correrebbe fortemente il rischio di essere mal interpretato e di generare un negativo effetto di disorientamento”. Nessuno l'ha ascoltata. Nemmeno i grillini. (I.S)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Varesino

    23 Aprile 2014 - 14:02

    Ancora una volta, si osserva un abuso di sostanze alcoliche...a chi servono i Tribunali, ai magistrati o ai cittadini?. Andate a vedere quello che si e ' speso a Foggia per affittare palazzi dove mettere quelli delle sedi periferiche soppresse...altro che risparmi! Malafede e disinformazione vanno a braccetto!

    Report

    Rispondi

  • raucher

    23 Maggio 2013 - 04:04

    dai grillini?

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    22 Maggio 2013 - 23:11

    E' evidente che non conoscete come stanno le cose. L'Italia é il paese con la maggiore litigiosità, con tre gradi di giudizio e con il maggior numero di processi. Tribunali inutili? Su quali basi?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    22 Maggio 2013 - 20:08

    Scusate, ma il titolo non ha senso, la Magistratura E' parte integrante della casta. Ecco un'altra sentanza ad "personam". Queesto monolito egoriferito che non deve rispondere a nessuno fa ciò che vuole, e c'è pure chi ancora pensa che tra le sue fila alberghi il lato "migliore" del paese!

    Report

    Rispondi

blog