Cerca

Dopo il flop

Becchi: la rete e le piazze non bastano
ecco dove abbiamo sbagliato

L'ideologo del Movimento analizza le ragioni della batosta elettorale: in Parlamento troppe volpi...

Paolo Becchi, considerato uno degli ideologi del Movimento 5 Stelle

L'ideologo del Movimento 5 Stella cerca di capire l'orgine del male, di spiegare le ragioni che hanno fatto precipitare i grillini.  "Comunicazione errata, la rete e le piazze non bastano più". Questa in sintesi, l’analisi del professor Paolo Becchi, sui risultati del M5S alle elezioni amministrative in una intervista sulla Stampa. "Bisogna diffondere i risultati - spiega - e per farlo servono tv e giornali. Bisogna concedersi, a costo di commettere qualche sciocchezza. E’ una questione di visibilità e di spiegazione del nostro lavoro"

Allo sbaraglio - Per Becchi, è vero che "abbiamo commesso errori. Ma noi continuiamo a essere l’unica novità radicale sulla piazza. Dobbiamo ragionare su tempi più lunghi. Già in autunno capiremo alcune cose".  Secondo Becchi, "va ampliata la platea degli elettori, è evidente - spiega - che non si possono mandare in Parlamento persone che hanno preso 40 preferenze. La verità è che il nostro successo ha preso alla sprovvista noi stessi per primi". Per Becchi, in Parlamento, M5S si è fatto "accerchiare. E’ che in quel posto, è pieno di vecchie volpi e i nostri sono tutti di primo pelo, alcuni molto bravi ma mediamente parecchio inesperti. Non ci fanno lavorare, per esempio, bloccando le commissioni di garanzia. Non le faranno mai". Dunque, sottolinea il professore, "dobbiamo usare questi mesi per impratichirci e raccontarci. Dobbiamo metterci in testa che questo è un Paese sotto ricatto. Con un presidente  del Consiglio che fa parte del Bilderberg e tutte quelle organizzazioni segrete, altro che Br..."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Frenki

    29 Maggio 2013 - 16:04

    Ora potete attaccarvi al TRAM, dicono dalle nostre parti. Le opportunità non capitano spesso e la vostra occasione storica di mettere fuori gioco il Berlusca l'avete respinra, da perfetti megalomani. Le guerre si vincono battendo gli avversari uno alla volta, voi volevate strafare e avete costretto il PD all'INCESTO e reso più forte il vostro amato Berlusca. FOLLI...FOLLI...

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    29 Maggio 2013 - 14:02

    Sai dove avete sbagliato? a nascere!

    Report

    Rispondi

  • raucher

    29 Maggio 2013 - 14:02

    esternazioni alle quali ci aveva abituato. Ora ritorno a tv e giornali sempre vilipesi e spregiati.Non ci vuole un genio per capire che il web non è sufficiente perchè non raggiunge anche la larga fascia di popolazione che non dispone di un pc o che non è in grado di farne uso. Pare , al Sud , il 50% al Nord il 20%.

    Report

    Rispondi

  • mauririo

    29 Maggio 2013 - 11:11

    Sono state le diarie. Troppe retromarce dai 2500 euro mensili che sbandieravano. La gente non li ritiene piu' credibili. Addio paladini anticasta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog