Cerca

Chi sale e chi scende

Effetto flop alle amministrative
Grillini per la prima volta sotto 20%

Secondo Swg, i 5 stelle mai così in basso dalle elezioni politiche dello scorso febbraio. Guadagnano voti i democratici, tiene il Pdl: è sempre il primo partito d'Italia

Effetto flop alle amministrative
Grillini per la prima volta sotto 20%

La settimana dopo le elezioni amministrative "premia" i vincitori della tornata elettorale e "punisce" gli sconfitti. Ma ad uscire con le ossa rotte da questi ultimi sette giorni post voto è uno che non era nemmeno candidato:Matteo Renzi. La fiducia sul rottamatore è in forte calo. Secondo il sondaggio Swg per Agorà, negli ultimi sette giorni Renzi ha perso 5 punti di fiducia da parte degli elettori scendendo dal 54 al 49 per cento. Renzi resta comunque secondo tra i politici più stimati dagli italiani dietro a Giorgio Napolitano. Il calo è dovuto secondo il suo staff per la sua eccessiva presenza mediatica che potrebbe aver irritato l'opinione pubblica.

I partiti -
Ma nonostante il rottamatore subisca una leggera flessione dei suoi consensi, l'onda della vittoria fa infatti bene al Partito democratico, che sempre per Swg guadagna oltre tre punti (+3,2%) attestandosi al 25,8%. Non si ferma, invece, il calo del Movimento 5 stelle, che ha fallito l'obiettivo ballottaggio in tutti i sedici capoluoghi di Provincia in cui si è andati alle urne nello scorso fine settimana. E per la prima volta dalle politiche di febbraio, i grillini perdendo ben tre punti percentuali e mezzo scivolano sotto quota 20% (19,1). Resta invece invariato nelle intenzioni di voto il risultato del Pdl, che si conferma primo partito con il 27,8 percento dei consensi. Salgono leggermente Scelta civica (+0,3%) e Sel (+0,2%) rispettivamente al 5,2 e 5 percento. Registra invece un altro lieve calo la Lega Nord (-0,2%), al 4,7 percento, mentre guadagna qualcosa (+0,3%) Fratelli d’Italia, che si attesta all’1,8 percento superando così l’Udc (-0,3%), all’1,7 percento. “La crescita del Pd è legata all’eco del dopo amministrative, in cui i democratici sono stati presentati come vincitori. – ha osservato Roberto Weber, presidente Swg – Oltre al calo concreto del Movimento 5 Stelle, il sondaggio evidenzia che il Pdl, che è stato il secondo sconfitto alle amministrative, al livello nazionale non perde nessun voto ed è molto solido. Se si votasse con la stessa legge elettorale, il Pdl avrebbe la maggioranza alla Camera”.

La fine dei grillini - Secondo oltre la metà degli italiani (63%) è iniziata la parabola discendente del Movimento 5 Stelle e più di un elettore su tre (36%) è convinto che il calo registrato alle amministrative sia legato alla gestione del Movimento da parte di Grillo. Più di un elettore grillino su tre è convinto che il Movimento abbia deluso alle amministrative perché i primi mesi di legislatura sono stati sotto le aspettative, ma il 30 percento non è affatto insoddisfatto dal risultato delle urne. A puntare il dito contro Grillo è il 23 percento dei sostenitori grillini, mentre secondo il 22 per cento degli elettori totali e l’11 percento di quelli 5 Stelle il calo registrato dal Movimento è legato a candidati non all’altezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gicchio38

    02 Giugno 2013 - 07:07

    E DEVE SCENDERE ANCORA FINO A SPARIRE DEL TUTTO COSI' COME E' APPARSO SULLA SCENA. IL CIRCO EQUESTRE CON LA COMPARSA DI "PAGLIACCIO" E' LA SUA VERA ARTE E QUELLA DEVE RITORNARE A FARE. IL POPOLO TI HA DATO FIDUCIA E LO STESSO POPOLO TI RIBUTTA NELLA FOGNA DA CUI SEI USCITO. NON HAI MAI FATTO PAURA A NESSUNO, MA HAI INVECE FATTO RIDERE ANCHE I POLLI CHE ORA TI ABBANDONANO SENZA ALCUNA PIETA'. DE PROFUNDIS PER UN "CANE ARRABBIATO E BASTONATO".

    Report

    Rispondi

  • pat.en1965

    01 Giugno 2013 - 13:01

    Il-taglio-dei-finanziamenti-ai-partiti-e-una-beffa-che-ci-costa-300-milioni

    Report

    Rispondi

  • silvano45

    01 Giugno 2013 - 13:01

    non ho votato 5stelle ma sono convinto al di la delle amministrative che con questi politici incapaci arroganti e truffaldini,vedi nuova legge truffa sul finanziamento ai partiti, il cui unico scopo è vivacchiare seduti sulle poltrone che si spartiscono,torneranno a crescere

    Report

    Rispondi

  • gibuizza

    01 Giugno 2013 - 11:11

    Non mi sembra strana questa diminuzione di voti. Grillo ha avuto tantissimi voti non perché la gente abbia visto in lui la nuova politica, ma perché era stufa della vecchia, avrebbe votato chiunque pur di dare un segnale ai suoi vecchi rappresentanti e in quel momento c'era solo Grillo. Adesso, verificato che la vecchia politica ha capito (o sta capendo) i suoi errori, ovviamente torna. Ma credete davvero che un elettore del PD si allontani per più di una votazione dal suo partito d'origine?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog