Cerca

Guerra aperta nel Carroccio

Bossi non molla la presa:
"Mi candido alla segreteria"

Il Senatur non si fa da parte e rilancia la sfida a Maroni. Intanto Tosi lo ferma: "Ci sono zero possibilità che torni a capo della Lega"

Umberto Bossi

Umberto Bossi non molla. Vuole riprendersi la poltrona da segretario in via Bellerio. Il Senatur questo pomeriggio lasciando l'assemblea dei deputati leghisti riuniti a Montecitorio ha detto ai cronisti: "Sono pronto a candidarmi alla Segreteria della Lega". Parole quelle di Bossi che portano alle stelle lo scontro con l'attuale segretario Roberto Maroni che in un'intervista con Gad Lerner e' stato definito da Bossi come "colui che sta distruggendo il partito". Bossi ne ha pure per la direttrice della 'Padania' che in una intervista ha detto che i soldi per il nuovo giornale del Senatur li avrebbe messi Silvio Berlusconi. ''Ma come si fa a dire una cosa del genere - sbotta Bossi - La denuncio''. A chi gli ha chiesto "cosa ha detto ai deputati leghisti, Bossi freddo ha risposto: ''Ho dato una occhiata e me ne sono andato. Sono ancora li'". Intanto nella bagarre in via Bellerio si butta anche Flavio Tosi che a La Zanzara su Radio 24 sul Senatur ha affermato: "Bossi è ancora una persona lucida? Non rispondo, non sta a me valutarlo. Anch’io potrei avere un tumore e non lo so". Poi sul ritorno di Bossi Tosi ha chiuso le porte: "Ci sono zero possibilità che Bossi si riprenda la Lega. Su di me ha detto non delle bugie ma delle corbellerie. Quelle a Maroni sono offese gratuite. In una situazione normale, quando c’era Bossi segretario, se qualcuno avesse detto al segretario federale quello che lui ha detto a Maroni sarebbe stato espulso. Però Maroni ha affetto per lui e non se la sente di espellerlo. È un fatto puramente affettivo". (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinco

    09 Giugno 2013 - 17:05

    Ormai recita la parodia di se stesso! E neppure si capisce quello che dice! E' proprio il candidato ideale alla segreteria della lega! Poi ci costa poco: solo 1.000.000 di euro all'anno di soldi pubblici!

    Report

    Rispondi

  • Montagner

    06 Giugno 2013 - 15:03

    Caro sig. Bossi per oltre trent’anni (30) hai giocato con le aspettative della gente, blaterando di secessione ma molto attento a non spingerti in avanti più di tanto per ottenerla; hai avuto comportamenti da opportunista utilizzando il nome di Gandhi (ignorando che la storia dell’indipendenza indiana è stata lastricata anche di violenza); hai lasciato sul bacchettone i serenissimi che invece hanno dimostrato di avere saldi principi e ottimi coglioni. Caro sig. Bossi li hai lasciati marcire in prigione senza mai tentare di difenderli (che delusione) e da buon italiota hai calato le braghe quando a Verona, processato, avevi la possibilità di creare l’origine perché la Padania diventasse un problema internazionale facendo nascere una coscienza di popolo. Da buon caga sotto ti sei, invece, SOTTOMESSO alle leggi dello stato italiano come un coniglio qualunque e non come un leader di un movimento il cui obiettivo era e dovrebbe essere l’INDIPENDENZA (ma tant’è non sono tutti come i patrioti

    Report

    Rispondi

  • arwen

    06 Giugno 2013 - 13:01

    Ma se neanche riesce a reggersi in piedi! Fuori dalle balle anche tu hai mangiato la tua parte!

    Report

    Rispondi

  • Giuzar

    06 Giugno 2013 - 12:12

    Bossi in coalizione con Berlusconi ha fatto perdere 8 anni alla Lega che non ha ottenuto niente di concreto. Ha nominato tesoriere un certo Belsito. Non gli basta ? Cos'altro vuol produrre? Si è avverata la profezia di Miglio: Bossi ha fondato la Lega e l'affonderà.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog