Cerca

Il video rimosso da Facebook

Senato: pianisti, è lite tra grillini e Pdl
Grasso: vietato fare riprese in Aula

Il presidente di Palazzo Madama interviene duramente nella bagarre dopo la diffusione di un video che accusava gli azzurri di fare i "pianisti"

Pietro Grasso

Basta con le riprese video e fotografiche in Senato. A imporre il divieto è il presidente di Palazzo Madama, Pietro Grasso, dopo la bufera tra M5S e il Pdl sul video girato martedì scorso in aula dai grillini e pubblicato sul profilo Facebook "Senato Cinque Stelle" per denunciare alcuni senatori del Pdl che avrebbero votato al posto dei colleghi assenti. In particolare era finito nel mirino Lucio Malan, il quale è riuscito a dimostrare la correttezza del suo voto e si è ribellato contro il "metodo" usato dai senatori grillini che ha scatenato moltissimo comenti con insulti. "Ho chiesto - ha spiegato Malan - di esser emesso in congedo e non potrò votare fino a auqnso un organo di questo parlamento puà permettersi di dire che i voti al Senato sno irregolari. Io non posso votare in una situazione del genere. Intanto il video è stato rimosso dalla pagina facebook dei grillini e non è più visibile. 


 


La precisazione -
La correttezza del voto è stata confermata da una nota ufficiale di Palazzo Madama in cui si legge che "nella seduta del 4 giugno scorso il voto espresso dal Senatore Questore Lucio Malan è stato regolare, come accertato e riferito dallo stesso Presidente del Senato Pietro Grasso al termine dei lavori dell’Aula di ieri sera e negli interventi di questa mattina, in quanto il Senatore Malan ha votato dalla sua postazione pur essendo seduto in un posto diverso. Pertanto è gravemente lesivo del mandato parlamentare attribuire il termine "pianista" a chi ha svolto correttamente la sua funzione. Le interpretazioni date da alcuni organi di stampa sulla base di immagini apparse sulla rete, non riportando la sostanziale verità dei fatti, continuano a diffondere una informazione priva di fondamento".

La decisione - Sulla questione è infine intervenuto il presidente Pietro Grasso che ha chiesto conto della paternità della pagina Facebbok su cui è apparso il vito  tervento del presidente del Senato Pietro Grasso che ha chiesto conto della paternità della pagina Facebook dove è stato caricato il video al centro delle polemiche. "Invito gli autori del documento che viene riprodotto sul web a eliminare questa evidente, e uso un eufemismo, anomalia", dice Grasso. A termini di Regolamento, spiega ancora il presidente del Senato, anche ai senatori sono vietate riprese video e foto in Aula. 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sgnacalapata

    07 Giugno 2013 - 09:09

    dai sinistri, l'importante è diffamare, anche se non è vero, qualcosa resterà

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    07 Giugno 2013 - 00:12

    Egr. sig.re casualmente mi sono imbattuto nel suo post n.26 e ne ho dedotto che lei millanta.Il fatto che se la sia goduta(seri dubbi)può derivare da due situazioni: a)è nato ricco(meriti non suoi) e con i soldi della famiglia si è divertito, b)è andato in giro a fare l'operaio montatore (sempre che ne fosse in grado). Questo lo deduco dalla spocchia che mostra vantando meriti che certamente non ha e che la dicono lunga sulla sua intelligenza che definirei "virtuale". Prima di giudicare la vita degli altri sarebbe bene che lei guardasse la sua che,a parte quello che dice,non deve essere delle migliori. Voli basso e si ricordi che lo scemo del web è un suo collega al quale,a breve,contenderà lo scettro. Stasera con le sue sparate ci è andato molto vicino e,per il momento, si conferma solo un emerito coglione.Anche per lei come per i suoi colleghi un po' infermi di mente,non si riproduca,sarebbe un danno per l'umanità.

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    06 Giugno 2013 - 22:10

    Come bambini in ricreazione. Ma ognuno non dovrebbe sedere al proprio posto?

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    06 Giugno 2013 - 20:08

    Vorrei tanto sapere chi diavolo ha detto che Woody ha la scatola cranica vuota! Queste sono voci del tutto senza fondamento! Tutti qui possono confermare che la zucca di Woody è piena di materia organica e, volendo, anche descriverne tipo e consistenza con la più estrema precisione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog