Cerca

La Gelmini: "A settembre cambia tutto"

Anche Alfano ora si rassegna:
si tornerà a Forza Italia

Il segretario del Pdl e vicepremier conferma il nuovo corso di stampo imprenditoriale. Ma la transizione non è semplice: tra gli azzurri crescono i malumori

Angelino Alfano

Angelino Alfano

Adesso c’è anche la conferma di Angelino Alfano: «Non escludiamo il ritorno a Forza Italia». Le novità non finiscono qui. Nella «riorganizzazione» del Pdl cui sta lavorando Silvio Berlusconi, confessa il segretario, c’è spazio anche per la rivoluzione del partito a livello locale di cui si è tanto parlato nei giorni scorsi. Basta con i coordinatori regionali «professionisti della politica», spazio a «soggetti che vengono dalla società civile e che siano protagonisti sul campo, nella trincea anche imprenditoriale, e nella loro vita». Si tratta della vagheggiata rete di imprenditori (ad esempio Barilla, Benetton, Averna e Colaninno, ma alcuni di loro si sono già tirati fuori) cui il Cavaliere è pronto ad affidare la nuova Forza Italia. Un team incaricato sia di veicolare meglio degli attuali dirigenti il verbo del leader, sia di raccogliere i fondi necessari a mantenere - in vista dell’abolizione del finanziamento pubblico - la macchina del partito. Al cui vertice, va da sé, ci sarà sempre lui: l’ex premier. Il «rinascimento azzurro», annuncia Alfano, «avrà come leader Silvio Berlusconi, come è successo in questi anni». (...)

Come spiega Tommaso Montesano su Libero di sabato 15 giugno, ora si rassegna anche Angelino Alfano: si torna a Forza Italia. Il segretario del Pdl e vicepremier conferma il nuovo corso di stampo imprenditoriale. Ma mentre la Gelmini annuncia che "a settembre si cambia tutto", tra gli azzurri crescono i malumori.

Leggi l'approfondimento di Tommaso Montesano su Libero di sabato 15 giugno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    16 Giugno 2013 - 10:10

    Senza quid come faccio con Ruby ?

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    15 Giugno 2013 - 17:05

    A voler proprio sofisticare sul frivolo di trovate ad effetto. Finalmente si riunisce il Governo "del fare" (per le grandi "opere")...ma allora, finora,questo Fare non esisteva? Il PDL "sta buttando lì"..per tornare a chiamarsi "Forza Italia" ...già dimenticandosi quanto il suo fondatore ha "profuso" per il pianeta, a dire di TV e giornali nostrani ed internazionali, con le sue latine prodezze? Non si finisce mai di stupirsi. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • encol

    15 Giugno 2013 - 15:03

    che il PDL non aspetti l'inciucio PD+SEL+M5S per staccare la spina a questo governo, comunque farlocco abulico e senza palle.

    Report

    Rispondi

  • paolo44

    15 Giugno 2013 - 12:12

    Tanto servono solo ad affossare il partito, meglio fuori dalle balle.

    Report

    Rispondi

blog