Cerca

Punti di vista

Kyenge: "Il governo? E' come un suq"

Il ministro dell'Integrazione paragona l'esecutivo al tipico mercato arabo: "E' un'esperienza bellissima". Poi rilancia sullo ius soli

Cécile Kyenge

Cécile Kyenge

"Questo governo? E' come un suq". Questo il pensiero del ministro dell'Integrazione, Cècile Kyenge, che paragona l'esecutivo Letta al tipico mercato arabo che si svolge all'aria aperta. "E' un'esperienza molto positiva - aggiunge -. Siamo così diversi che dobbiamo cercare un linguaggio comune ogni giorno", ha spiegato al Festival Suq di Genova, commentando la sua esperienza di governo in cui confluiscono centrodestra e centrosinistra.

"Tutti diversi" - La Kyenge ha aggiunto: "Se il governo non fosse stato così, forse non sarei stata ministro. La cosa interessante è che ogni giorno dobbiamo parlare a qualcuno che la pensa diversamente da noi, ma che allo stesso tempo è con noi dentro a questo governo. Ripeto, è un'esperienza molto interessante".

"No alla violenza" - Poco prima di queste dichiarazioni, su Twitter, la Kyenge aveva cinguettato: "Al suq di Genova...a chi mi attacca col linguaggio della violenza rispondo col mio linguaggio della non violenza". Successivamente, nel corso dell'iniziativa, ha aggiunto: "Genova è fondamentale per l'immigrazione. Il Festival Suq rende l'idea della mescolanza delle culture. Al Suq - ha chiosato il ministro - le culture si incontrano e cercano di mettere insieme valori positivi per una nuova cittadinanza e una nuova coesione sociale".

Sullo ius soli - La manifestazione, inoltre, si è trasformata in un'occasione per la Kyenge per rilanciare il suo cavallo di battaglia: lo ius soli. "L'Italia - ha dichiarato - è già cambiata, lo vedete oggi qui al suq, guardatevi intorno e capirete che in Italia convivono tante culture diverse. E' un fatto che non si può cambiare. Ci sono tanti bambini nati qui, dobbiamo dare loro delle risposte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    18 Giugno 2013 - 16:04

    Nel post precedente,per "banale dimenticanza" ho messo:un centinaio. E' evidente che si trattava di milioni pertanto ribadisco il concetto che lei,seppure quasi essere umano e deficiente certificato n.2 merita il mio e non solo mio disprezzo.Le ricordo l'invito fattole precedentemente di ritirarsi nel cesso e di cospargersi con il suo elemento.

    Report

    Rispondi

  • vecchiodeluso

    18 Giugno 2013 - 16:04

    UN COMMENTO SERENO PORTA AD ESSERE QUERELATO.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    18 Giugno 2013 - 09:09

    Spero mi pubblichino. Lei ha ragione nella destra c'è sterco nella sinistra,la sua,ci sono un centinaio di morti ammazzati pertanto lei,come tutti i suoi simili, si ritiri nei luoghi di decenza e si cosparga con il suo elemento e a questa incombenza provvederò io.Lei entra di diritto tra i sommi della stupidità umana; ha raggiunto il suo obiettivo,sarà senz'altro felice in quanto è l'unico traguardo che avrebbe potuto porsi nella vita.Saluti

    Report

    Rispondi

  • argo92

    18 Giugno 2013 - 07:07

    visto che accetta la poligamia accetti la FIGLIOGAMIA se li prenda tutti e se li porti a casa sua in CONGO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog