Cerca

La mossa

Riforme, Pdl: "Intervenire sulla magistratura"

Gli azzurri provano a forzare Letta: Costituzione, cambiare anche gli articoli sulla magistratura. Salta l'accordo per tenere i pm fuori dal pacchetto

Berlusconi e Boccassini

Cav e Ilda visti da Benny

Stretto nell'assedio togato, dopo l'ergastolo politico del caso Ruby e sul punto di essere alleggerito di mezzo miliardo di euro in favore di Carlo De Benedetti, Silvio Berlusconi prova a reagire. I sette anni di carcere, l'interdizione a vita, il maxi-risarcimento, il processo sulla presunta compravendita di senatori al via e la Cassazione su Mediaset all'orizzonte sono troppo. Così il Cav vuole premere l'acceleratore sulla riforma della giustizia: l'obiettivo è inserirla nel programma del governo Letta, che non la prevede. Questa la condizione posta dal leader del Pdl per proseguire la collaborazione nelle larghe intese.

Magistratura - E questa stessa condizione si è già concretata in un ddl, depositato in commissione Affari Costituzionali al Senato. Si tratta di un emendamento al disegno di legge di iniziativa governativa che istituisce il comitato del per le riforme. Secondo quando riportato dall'agenzia Dire, l'emendamento a prima firma del capogruppo al Senato del Pdl in prima commissione, Donato Bruno, propone che il titolo quarto della Costituzione - quello sulla disciplina costituzionale della magistratura - rientri tra le materie di competenze del comitato. Il Pdl e il Cav sparigliano le carte, rispondo al fuoco della magistratura e puntano a modificare l'accordo di maggioranza che teneva fuori la giustizia dal capitolo delle riforme.

L'obiettivo - Nel dettaglio, l'emendamento presentato dal Pdl, chiede che "al comma 1" dell'articolo 2 del ddl si sostituiscano "le parole: 'degli articoli di cui ai titoli i, ii, iii e v della parte seconda della Costituzione' con le seguenti: 'degli articoli di cui alla parte seconda della costituzione'". Viene dunque proposta una formulazione più generica, che ha l'effetto di includere anche il titolo quarto della Costituzione tra le possibili riforme (il testo del ddl governativo elenca esplicitamente i titoli della Carta che verranno dibattuti, e tra questi non ci sono quelli relativi alla giustizia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    29 Giugno 2013 - 17:05

    Ci ritroveremmo il Trota a giudicare, oppure Cosentino o Tarantini...meglio la Minetti, allora. Con il lato B giudica il penale, con il lato A il pene..ale.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    29 Giugno 2013 - 09:09

    Caro geco anche oggi si arrampica sugli specchi per dimostrare il suo pensiero che era,è e resta demenziale sotto molti aspetti il primo fra i quali è rappresentato dalla sua idea della giustizia ove,come sempre, lei confonde il suo pensiero con la triste realtà che, come tutti possono vedere(a parte lei),è totalmente diversa.Il giudizio in appello con i giudici estratti a sorte è di una comicità mostruosa(si ricorda i bambini bendati che estraevano i numeri del Lotto?),è pur vero che la Cassazione decide sullo svolgimento regolare del processo ma,anche qui, o ci sbellichiamo dalle risate o cominciamo a piangere(molto più probabile).Forse ci sarà un giudice a Berlino ma qui in Italia,caro geco mi creda,latita.Si ricordi sempre di tagliarsi accuratamente le unghie perchè i suoi post sono accompagnati regolarmente da quell'insopportabile stridio che fà accapponare la pelle.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    29 Giugno 2013 - 09:09

    Caro scemo ed eccoci anche oggi a rimarcare il fatto del suo analfabetismo basale; si rilegga!!!!!!!!!!!Saluti al suo "amichetto".

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    28 Giugno 2013 - 11:11

    lo facciamo perché ci divertiamo un mondo a leggere le stupidaggini che scrivete e l'ignoranza che palesate, nella speranza di erudirvi: qualche risultato lo abbiamo ottenuto, visti i messaggi di tutti quelli (e sono tanti) che scrivono che non voteranno più la PDL del Burlesque e dei milionidi voti persi. ;-)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog