Cerca

Professore furioso

Monti minaccia il governo Letta: "Cambio di marcia o togliamo il sostegno"

Il leader di Scelta civica concorda con Renzi: "I piccoli passi non bastano". E si illude di essere ancora decisivo...

Mario Monti

Mario Monti

Il Professore alza la voce e minaccia di staccare la spina al governo Letta: "Il governo cambi passo o Scelta Civica non potrà contribuire a lungo a sostenere una coalizione affetta da crescente ambiguità". Mario Monti lo scrive su Facebook prendendo le parti di Matteo Renzi: "Ha ragione Renzi: Piccoli passi non bastano. Il governo Letta ha iniziato bene, ma la sua missione - trasformare l'Italia in un Paese competitivo e capace di crescere, mantenendo la ritrovata disciplina di bilancio - richiede riforme radicali", afferma il senatore a vita. Le riforme, spiega, "non potranno essere decise e realizzate senza una grande e genuina unità di intenti, non solo all'interno del governo ma anche fra i partiti che hanno dato vita alla grande coalizione". Per Monti il governo Letta "deve e può proporsi come orizzonte l'intero quinquennio della legislatura" ma "senza un cambio di marcia, non riteniamo di poter contribuire a lungo a sostenere una coalizione affetta da crescente ambiguità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emilioq

    01 Luglio 2013 - 18:06

    Ma chi vuoi minacciare, nullità assoluta, che conti come il due di spade a briscola!!!!! Vattene iellatore che hai rovinato l'italia con le tue minchiate!!!!!!!! Vattene che solo a vederti porti sfiga!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    01 Luglio 2013 - 14:02

    tu si che sei un decisionista, ma vai al diavolo parassita!

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    01 Luglio 2013 - 13:01

    Bravo, togli il sostegno e togliti dalle balle una volta per tutte. Vanitoso koglione.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    01 Luglio 2013 - 12:12

    Visto che Napolitano lo difende anzichè bacchettarlo. Allora lo sfascio lo ha voluto il caro Presidente mettendo questo innetto tra i Senatori a vita ed a capo del governo. Che bell'affare .... ma giusto al presidente non è costato NIENTE, chi ha pagato siamo sempre e solo noi cittadini fessi che li lasciamo fare quello che vogliono.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog