Cerca

Questione di termini

Matteo Renzi: piccione, piacione e "pirlone"

Matteo stesso si è dato del volatile. Che in pubblico gongoli non è un mistero. E la sua politica, ultimamente, assomiglia a una trottola impazzita

Il triplice Matteo Renzi

Il triplice Matteo Renzi

Il gioco delle tre "P". Il protagonista? Matteo Renzi, il nuovo prezzemolino della politica italiana. Il sindaco in guerra col suo partito. Il democratico combattuto dai democratici. Il "piccione". Il "piacione". E, senza offesa alcuna, il "pirlone" (termine da intendersi nell'originaria accezione dei nordici dialetti, quella di trottola. In questo caso, dunque, grande trottola).

Piccione - Del "piccione" se l'è dato da solo. Lo ha scritto nell'ultima newsletter invita ai sostenitori: "Basta con il tiro al piccione". Il pennuto è lui. Chi lo vuole impallinare, spiega nelle seguitissime e-mail, sono i "capicorrente" del Partito democratico, quelli per cui Renzi è "un bambino bizzoso cui si promette la caramella se non piange", quelli che "in privato" gli dicono "stai buono, ti facciamo fare il candidato premier" e che poi invece caricano il fucile, alzano lo sguardo al cielo e premono il grilletto per abbattere il pennuto Matteo. 

Pirlone - La "p" del "piccione" si lega a doppio filo alla "p" del "pirlone", ossia la versione del Matteo scheggia impazzita, quello che briga, costruisce e disfa, il sindaco che d'intesa con l'eminenza grigia, Massimo D'Alema, decide che a lui andrà Palazzo Chigi, mentre a un fedelissimo del Baffino spetta la segreteria di largo del Nazareno, salvo poi voler per sé anche la segreteria stessa. La trottola Renzi, imprevedibile, cambia rotta in un batter d'occhio, disattende il patto, si trasforma in "piccione" e D'Alema accarezza il calcio del fucile, pronto a seccarlo già negli istanti del decollo. Renzi, il "pirlone" che costruisce e smonta: un giorno è il cavallo su cui puntare, quello dopo l'equino da abbattere.

Piacione - C'è poi la terza "p", quella del "piacione", una "p" talmente lapalissiana che non ci sarebbe nemmeno da spendere inchiostro per giustificarla. Ma è nostro dovere farlo. Renzi, il "piacione" con le maniche della camicia bianca (rigorosamente slacciata) arrotolate, il sindaco con i Wayfarer tartaruga un po' mod della Bologna anni '80, il rottamatore che archivia la cravatta e sdogana senza impaccio l'accento toscano da bischero, l'inarrestabile frequentatore del tubo catodico che se ne frega degli attacchi dell'intellighenzia e appare con giubbotto da Fonzie nel salotto della De Filippi (e, al tempo, di Mike Bongiorno). Poi le sfilate, gli sgaurdi "aumm aumm" con Cristina Parodi, i "flirt" con le sostenitrici e l'elenco potrebbe protrarsi a dismisura. Stop.

di Andrea Tempestini
@antempestini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • akille44

    19 Febbraio 2015 - 16:04

    Povero Renzi come sei caduto in basso.per me è una ''Frana'' che vien giù:Che Rovina a valle.-A forza di girare di quà e di la, credo che non sa più dove è e cosa deve fare.Trottala,Rottola, Parla e parla e Straparla. Ma vedrete che fra poco ci dirà che nel 2015 non andrà tanto bene,che però nel 2016 avremo una ripresona del + 9 % ..si e nel 2017 saremo tutti morti. HOOO!!?? ma ti dai una smossa??

    Report

    Rispondi

  • xxxxxxxxxxxxxxx

    06 Luglio 2013 - 04:04

    si parla di questo figuro come se fosse il nuovo messia a dover risolvere i problemi dell'Italia,ma se non riesce a gestire i problemi della città della quale è sindaco dice lui e domando io in che modo lo fa se lo trovi sempre in giro per l'Italia e studi televisivi?un dubbio mi viene e non sono il solo a pensarla in questo modo,sarà forse smania di grandezza o garantirsi un futuro televisivo l'inizio è stato questo.

    Report

    Rispondi

  • angelo.p

    04 Luglio 2013 - 10:10

    RENZI , è un palloncino gonfiato che va dove tira il vento (un opportunista), prima o poi si sgonfierà(poiché dentro c'è solo aria soffiata da altrettanti opportunisti contestatori)

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    04 Luglio 2013 - 09:09

    E' stato tracciato un quadro del Renzi..del tutto grottesco ed..antiteico alla genuina realtà..Semmai tutta quella cianfrusaglia faunistica politicante..che ci ha portato nel pantano nero..sta dall'altra parte della barricata..E fa di tutto per bloccare, abbattere, distruggere..colui..che vorrebbe voltare drasticamente-seriamente pagina..e che certamente non farebbe prigioneri di quella cinica marmaglia cialtronesca..Ecco perchè D'Alema ed altri..dopo avere alternato le cattive con le buone maniere..ora hanno ben capito che Renzi non è nè un pollo..nè un piccione..nè un cinico cialtrone intrallazzatore..Allora si sono messi tutti insieme (anche con molti cialtroncelli del centro destra)..per creare la "santa alleanza anti-Renzi". per la conservazione..verso..la bancarotta fraudolenta..Ma..Per favoreee!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog