Cerca

L'assegno

M5S, Restitution Day: allo Stato oltre 1,5 milioni di euro

Restitution Day, nelle casse dello Stato torna oltre 1,5 milioni. Un gesto nobile con cui si convincono di "scrivere la Storia"

M5S, Restitution Day: allo Stato oltre 1,5 milioni di euro

A quasi cinque mesi dalle elezioni e a più di due mesi dall'insediamento del governo Letta i grillini ce la fanno a combinare qualcosa: gesto nobile, il loro, poiché restituiscono 1,5 milioni di euro (anzi, qualcosa in più) alle casse dello Stato. Dopo settimane di autocelebrazione preventiva è arrivato il momento del cosiddetto Restitution Day: i pentastellati restituiscono le indennità parlamentari e la parte di diaria non rendicontata. "Questi soldi - annunciano - andranno in un fondo per l'ammortamento del debito pubblico" (che, per inciso, è superiore ai 2mila miliardi di euro). A onor del loro, va sottolineato che gli adepti di Beppe Grillo hanno già restituito anche 42 milioni di rimborse elettorali e le indennità di carica.

"Un sogno" - Il grande assente è proprio il capo, Grillo, che celebra però la giornata sui social network e si spinge ad affermare che "stiamo scrivendo la Storia". Il capogruppo Nuti ha spiegato di aver fatto la "proposta di un conto per la piccola media impresa e per le coppie giovani su cui versare le eccedenze". Quindi i grillini ricordano che "se tutti i gruppi parlamentari seguissero il nostro esempio ci sarebbe un risparmio di 40 milioni di euro. E' la prima volta nella storia della Repubblica che dei deputati restituiscono dei soldi". E ancora, Nuti, in trance: "Stiamo realizzando un sogno". Quindi, all'apice della celebrazione autoreferenziale, i pentastellati srotolano a piazza Monte Citorio il mega assegno con la cifra restituita e con la quale si convincono di cambiare il destino del Paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubidoc

    ubidoc

    05 Luglio 2013 - 12:12

    Ve li immaginate i politici del PDL che "lavorano" solo per indennità,stipendio.vitalizio,bonus ecc ecc..rinunciare ai loro soldi ? Magari su proposta di un deputato comprato (ne hanno tanti..)? Da morir dal ridere !

    Report

    Rispondi

  • salvatore1957

    05 Luglio 2013 - 11:11

    Tutti dovrebbero seguire questo esempio, ma fa comodo tenersi i soldi in tasca, parlo delle altre forze politiche. Se tutti seguissero questo esempio, sicuramente non risolverebbe la crisi, ma, aiuterebbe moltissimo a risolverla, almeno in parte.

    Report

    Rispondi

  • Bezzicante

    05 Luglio 2013 - 10:10

    Sì, è vero, gli altri non lo fanno (male) ed è di grande effetto mediatico. Ma non cancella un fatto semplice: Grillo e seguaci vivono in un mondo irreale costruito sulle balle. Gli italiani hanno la memoria corta e non rammentano le decine di scemenze politiche, favole economiche e balle pseudo-scientifiche raccontate a mai smentite dal Guru (le trovate quasi tutte riepilogate qui: http://bezzicante.tumblr.com/post/54655856636/quasi-tutte-le-balle-di-grillo). Uno che propone continuamente informazioni false non diventa credibile perché restituisce dei soldi...

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    05 Luglio 2013 - 10:10

    MA IL GESTO é NOBILE E LO APPREZZO MOLTO, SE ADESSO INCOMINCIASSERO A FARE POLITICA vera E A FARE IL CULO ALLE VECCHIE MERDE LADRE... AVRANNO DI SICURO ANCHE IL MIO VOTO!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog