Cerca

L'assegno

M5S, Restitution Day: allo Stato oltre 1,5 milioni di euro

Restitution Day, nelle casse dello Stato torna oltre 1,5 milioni. Un gesto nobile con cui si convincono di "scrivere la Storia"

4 Luglio 2013

13
M5S, Restitution Day: allo Stato oltre 1,5 milioni di euro

A quasi cinque mesi dalle elezioni e a più di due mesi dall'insediamento del governo Letta i grillini ce la fanno a combinare qualcosa: gesto nobile, il loro, poiché restituiscono 1,5 milioni di euro (anzi, qualcosa in più) alle casse dello Stato. Dopo settimane di autocelebrazione preventiva è arrivato il momento del cosiddetto Restitution Day: i pentastellati restituiscono le indennità parlamentari e la parte di diaria non rendicontata. "Questi soldi - annunciano - andranno in un fondo per l'ammortamento del debito pubblico" (che, per inciso, è superiore ai 2mila miliardi di euro). A onor del loro, va sottolineato che gli adepti di Beppe Grillo hanno già restituito anche 42 milioni di rimborse elettorali e le indennità di carica.

"Un sogno" - Il grande assente è proprio il capo, Grillo, che celebra però la giornata sui social network e si spinge ad affermare che "stiamo scrivendo la Storia". Il capogruppo Nuti ha spiegato di aver fatto la "proposta di un conto per la piccola media impresa e per le coppie giovani su cui versare le eccedenze". Quindi i grillini ricordano che "se tutti i gruppi parlamentari seguissero il nostro esempio ci sarebbe un risparmio di 40 milioni di euro. E' la prima volta nella storia della Repubblica che dei deputati restituiscono dei soldi". E ancora, Nuti, in trance: "Stiamo realizzando un sogno". Quindi, all'apice della celebrazione autoreferenziale, i pentastellati srotolano a piazza Monte Citorio il mega assegno con la cifra restituita e con la quale si convincono di cambiare il destino del Paese.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubidoc

    ubidoc

    05 Luglio 2013 - 12:12

    Ve li immaginate i politici del PDL che "lavorano" solo per indennità,stipendio.vitalizio,bonus ecc ecc..rinunciare ai loro soldi ? Magari su proposta di un deputato comprato (ne hanno tanti..)? Da morir dal ridere !

    Report

    Rispondi

  • salvatore1957

    05 Luglio 2013 - 11:11

    Tutti dovrebbero seguire questo esempio, ma fa comodo tenersi i soldi in tasca, parlo delle altre forze politiche. Se tutti seguissero questo esempio, sicuramente non risolverebbe la crisi, ma, aiuterebbe moltissimo a risolverla, almeno in parte.

    Report

    Rispondi

  • Bezzicante

    05 Luglio 2013 - 10:10

    Sì, è vero, gli altri non lo fanno (male) ed è di grande effetto mediatico. Ma non cancella un fatto semplice: Grillo e seguaci vivono in un mondo irreale costruito sulle balle. Gli italiani hanno la memoria corta e non rammentano le decine di scemenze politiche, favole economiche e balle pseudo-scientifiche raccontate a mai smentite dal Guru (le trovate quasi tutte riepilogate qui: http://bezzicante.tumblr.com/post/54655856636/quasi-tutte-le-balle-di-grillo). Uno che propone continuamente informazioni false non diventa credibile perché restituisce dei soldi...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media