Cerca

L'agenzia contro il taglio di Iva e Imu

Standard & Poors declassa l'Italia: da BBB+ a BBB

Standard & Poors declassa l'Italia: da BBB+ a BBB

Per un attimo, è sembrato di tornare indietro di due anni, al 2011. Quando, anche in seguito al declassamento subito dalle agenzie di ratinga americane, il governo Berlusconi fu costretto a mollare Palazzo Chigi ai tecnici di Mario Monti. Allora c'entrava lo spread, tra le altre cose. Ora a Palazzo Chigi c'è Enrico Letta con il governo delle larghe intese. E il tema su cui l'esecutivo s'arrovella è quello di Iva e Imu. L'abolizione dell'imposta sulla casa, guarda caso, è uno dei cavalli di battaglia del Pdl e dello stesso Berlusconi. Proprio oggi, mentre il governo Letta si trova alla stretta finale su come mettere mano all'imposta sulla casa, l'agenzia Usa Standard & Poor's ha deciso di "declassare" l'Italia, portando il rating sovrano del Paese da BBB+ a BBB. E' ovvio che la tempistica di questo annuncio sia tutt'altro che casuale. Perchè, spiegano dall'America, "il declassamento è collegato alle incertezze legate a Iva e Imu, che mettono a rischio 'obiettivo di bilancio 2013" del nostro Paese. "La situazione rimane complessa e complicata, l'Italia con il debito cosi' alto rimane vigilato speciale e chi non lo ha capito si sbaglia di grosso" si è limitato a commentare il premier Enrico Letta.

Non bastasse la mazzata, ecco che l'outlook, cioè la previsione per il futuro, è dato da S&P come "negativo", con un 30% delle possibilità che il rating venga ulteriormente abbassato nel 2014 o nel 2015. E se da Wall Street di declassano, da Bruxelles il commissario Olli Rehn si dice sicuro che "il governo italiano rispetterà le indicazioni europee, in merito a uno spsotamento del peso fiscale dal lavoro ai consumi (Iva) e alla proprietà (e dunque casa, cioè Imu). Nulla di nuovo, dunque, da questa e dall'altra parte dell'Atlantico: tutti contro Berlusconi. Non bastassero le toghe nostrane...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    11 Luglio 2013 - 09:09

    Solo una settimana fa cantò vittoria ai 4 venti sembrava avesse vinto la coppa "del nonno" e ora siamo comunque dei sorvegliati speciali. Già questo gergo da inquisiti fa rizzare i capelli agli ONESTI italiani, che sono la stragrande maggioranza, trattati da delinquenti. SORVEGLIATI perchè ? NON è il popolo che ruba ma chi lo dirige . Mettiamo i punti sulle i . Personalmente non voglio essere equiparato ai ladri che siedono comodamente in tutte le istituzioni.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    10 Luglio 2013 - 18:06

    Bravo imahfu, quello che ha tre lauree ma non sa più a quale fare riferimento, tanto sono farlocche. Va beh sorvoliamo e rispondimi sui 4 miliardi regalati al MPS per salvare le palle ai tuoi compagneros ladroni. Ah, non sai più cosa dire ? E allora perché scorreggi a sproposito su questo blog ?

    Report

    Rispondi

  • acstar

    10 Luglio 2013 - 17:05

    Ok, freghiamocene delle pagliacciate che servono solo ai Politici per dimostrare, e farci digerire, quello che vogliono! E' ora di finirla: ricominciamo daccapo! Tutti a casa, votazioni fatte da Politici dimissionari e via andare , come l'Islanda!

    Report

    Rispondi

  • seve

    10 Luglio 2013 - 16:04

    mandarli a casa tutti.Rivoltare il paese come un calzino.punire fortemente i ladri.fare tutta una rewiew completa dello stato bulimico .risparmiare ,e pianificare gli investimenti .Poi pensare all'euro sui vantaggi ,gli svantaggi ,con gente onesta non legata a nessun carro se non L'Italia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog