Cerca

Di Filippo Facci

Giustizia a doppia velocità: così le toghe scelgono chi punire

Il Cav giudicato definitivamente in dieci mesi, ma per un reato d'usura il primo grado arriva solo dopo 7 anni

Filippo Facci

Facci visto da Vasinca

È vero, sulla carta è tutto giusto e regolare, anzi: una giustizia che faccia ogni sforzo per evitare la prescrizione, e rientrare nei tempi previsti dalla legge, beh, dovrebbe essere lodata. Un cittadino che sia sottoposto a tre gradi di giudizio in un solo anno (anzi meno, in 10 mesi) diventerebbe soltanto lo specchio di una giustizia esemplare, il contrario di quella che la Corte Europea purtroppo condanna continuamente per la lunghezza dei suoi procedimenti. (...)

Come spiega Filippo Facci su Libero di giovedì 11 luglio, quella italiana è una giustizia a doppia velocità. Un sistema che permette alle toghe di scegliere chi punire, che permette ai pm di riservare a qualcuno (magari Silvio Berlusconi...) un trattamento speciale. Il Cav, infatti, è stato giudicato definitivamente in dieci mesi, ma per un reato d'usura il primo grado arriva solo dopo sette anni. La Corte europea ci condanna per la lentezza, ma qui c'è anche la discrezionalità.

Leggi il commento di Filippo Facci su Libero di giovedì 11 luglio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cosean

    14 Luglio 2013 - 18:06

    La prescrizione è solo l'inamissibilità di giudicare un imputato perche è passato molto tempo dall'evento in questione! Ma se legiferi di prescrivere un furto di un auto in 15 giorni? E se l'autore di questa legge ha rubato un auto, ma si difende affermando che occorrono tre gradi giudizio per accertarlo? E se per caso una volta che arrivano al terzo grado prima dei 15 giorni, il ladro d'auto ti dice che è perseguitato perche finora è riuscito sempre ad evitare di finire i processi prima dei 15 giorni? Che credi? Che non ci accorgiamo che gli piacciono le auto?

    Report

    Rispondi

  • Cosean

    14 Luglio 2013 - 17:05

    Così i giornalisti scelgono chi abbindolare! Sono soprattutto i giornalisti che prima dicono di accellerare poi di rallentare poi di frenare poi di abbreviare poi di stralciare poi di lodare di amnistiare, graziare.... Non pensi ora alle due velocità della giustizia! Pensi alle sue 942 tesi contrastanti e tra loro opposte per salvare Silvio!

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    12 Luglio 2013 - 09:09

    i paletti messi sul cammino delle indagini, i pagamenti di testi, le manfrine ecc.. Percio' i l processo é stato lungo. Lascia fare agli avv. del Cav.: sono specialisti per arrivare alla prescrizione invece della condanna.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    11 Luglio 2013 - 15:03

    fantastica la definizione di prescrizione che ci dai! Dove l’hai trovata? Forse sul Nuovissimo Dizionario dei Bananas?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog