Cerca

Insulti alla Kyenge

Rosy Mauro contro Calderoli: "Parla e fa solo danni"

La Badante di Bossi scarica il suo successore al Senato

Rosi Mauro

La poltrona di vice presidente del Senato non porta grandi fortune alla Lega Nord. Prima di Roberto Calderoli, al centro delle polemiche per gli insulti al ministro dell'Integrazione Cecile Kyenge, ad occupare quello scranno era stata un'altra leghista, Rosy Mauro, rimasta implicata a sua volta nello scandalo-Belsito. Al tempo sono stati in tanti a chiedere le sue dimissioni, ma invano. Convinta della sua innocenza, rimase in carica fino a fine legislatura. Allo stesso modo, Calderoli non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro. Ed è proprio la Mauro, soprannominata la 'badante' (di Bossi) dai maroniani, a bacchettare il padre del "porcellum". Circondata dai cronisti all'uscita dal Parlamento, la Mauro commenta: "Calderoli ha già chiesto scusa, ha fatto benissimo. Sulle dimissioni è lui che deve decidere. Ma credo, come ben sapete, che chi occupa quel ruolo li non è dimissionabile". Poco dopo, però, aggiunge sibillina: "Avrebbe fatto meglio a starsene zitto, però. Parla troppo e quando parla fa danni. Anche in passato". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aprile2016

    17 Luglio 2013 - 16:04

    ***Taci che è meglio per te.*

    Report

    Rispondi

  • afadri

    17 Luglio 2013 - 14:02

    Altra pazza scatenata... che adesso gli torna comodo sparare sul cadavere di Calderoli.... la saga continua e gli italiani sono sempre più in brache di tela.!

    Report

    Rispondi

  • machete883

    17 Luglio 2013 - 13:01

    se si guarda allo specchio...non ha forti dubbi anche lei sulla sua progenie ?? se non è da oranghi..da gorilla è certo !!

    Report

    Rispondi

  • otello52

    17 Luglio 2013 - 10:10

    Nella Lega di sicuro c'è gente con un cervello sano e funzionante, ma purtroppo non si vede. salgono alla ribalta sempre i peggiori, i meno dotati, i cretini che pensano di essere sempre alla sagra paesana di vattelapesca per dire quattro caxxate, insulti e correre poi con le braghe in mano a scusarsi pubblicamente e fare figure di me..da. senza minimamente pensare al danno prodotto da un insulto che se ascoltato da bambini diventa espplosivo nelle scuole.tutta la stessa risma, la stessa porcheria calderoli, borghezio, salvini, gente assai modesta che parla in nome di una fantomatica identità padana, sconosciuta agli stessi elettori tant'è che sono vicini a numeri da riserva indiana. questa è la botte e questo vino pessimo può dare! la colpa è sempre di mr. B.: se non fosse stato per lui, con il cavolo che ora avevano la presidenza di regione. comunque è solo questione di tempo: si stanno estinguendo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog