Cerca

Consigliera a Padova

Kyenge, condannata a 13 mesi l'assessore che la insultò

La sentenza nel processo per direttissima contro Dolores Valandro

Cécile Kyenge e Dolores Valandro

Cécile Kyenge e Dolores Valandro

Nei giorni in cui la discussione "politica" è monopolizzata, o quasi, dall'insulto di Roberto Calderoli, che ha paragonato Cécile Kyenge a un orango, sempre per le sparate contro il ministro dell'Integrazione arriva una condanna, e c'è sempre una (ex) leghista di mezzo. Vi ricordate la consigliera di Padova, Dolores Valandro? Superò ogni limite, quando rivolgendosi alla Kyenge affermò: "Mai nessuno che la stupri...". Una follia data in pasto al popolo di Facebook.

Per direttissima - Oggi la Valandro è stata condannata a 13 mesi nel processo per direttissima a suo carico. La consigliera, dopo la sparata che scatenò un diluvio di polemiche, era stata espulsa dal Carroccio, poi venne denunciata per istigazione ad atti sessuali compiuti per motivi razziali. La Valandro, in aula, è apparsa in lacrime davanti al giudice, e si è detta pentita, affermando poi che non era sua intenzione insultare nessuno, né tantomeno la Kyenge. Parole inutili. Poco dopo è arrivata la condanna, corredata anche dall'obbligo di risarcimento per 13mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    18 Luglio 2013 - 17:05

    Caro avannotto anche oggi la sua mamma ittica piange(spero) e non si vede perchè i pesci solitamente nuotano ma a volte, in funzione della stupidità del prodotto generato, boccheggiano e questo,ahimè,potrebbe essere un ottimo motivo e noi con lei perchè va bene che lei sia un oviparo tarato ma se a questo aggiunge la stupidità congenita che la pervade ebbene,è troppo anche per un grande tollerante come me.Caro lassativo sia contento lo stesso tanto più scemo di così è impossibile.

    Report

    Rispondi

  • sberlusca

    18 Luglio 2013 - 15:03

    La Dolores ha già provato , ma non dolre...s ci stava bene , e con un pò di invidia lo propone alla ministra. Il suo è un'invito esplicito , se non vi piace la Kyenge , venite da me che sono aperta a tutto, ho fatto scuola a villa Certosa.

    Report

    Rispondi

  • eovero

    18 Luglio 2013 - 14:02

    se non si cambiano tutti i magistrati in Italia non cambierà niente,anzi andremo sempre peggio...questi signori quando prendono un delinquente mafioso dopo anni di processi (inutili),esce per non aver commesso il fatto!!!

    Report

    Rispondi

  • RaidenB

    18 Luglio 2013 - 13:01

    La magistratura corrotta e bolscevica ha colpito ancora. Se ora secondo loro dire "Mai nessuno che la stupri..." è istigazione ad atti sessuali compiuti per motivi razziali, se uno dice ad un'altra persona "che ti venga un colpo" dovrebbe andare in prigione per tentato omicidio? Però non ho visto nessuno condannato quando dicevano apertamente di voler veder morto Berlusconi. Come mai?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog