Cerca

Il sondaggio Piepoli

Sondaggio Piepoli, fiducia leader politici:
Zingaretti sorpassa Renzi e Casaleggio batte Grillo

Nella classifica dei leader politici su cui pongono le speranze gli elettori ecco le prime sorprese. Il governatore è più amato del sindaco e il guru è meglio del comico

Sondaggio Piepoli, fiducia leader politici:
Zingaretti sorpassa Renzi e Casaleggio batte Grillo

"Matteo Renzi è giovane, mi piace, è lui il leader giusto". Un mantra che dura da mesi. Lo dicono tutti, lo pensano in molti, da Flavio Briatore a Oscar Farinetti, da Gaetano Caltagirone a Jerry Calà. Insomma il rottamatore piace a tutti. Tranne che agli italiani. Secondo un sondaggio di Renato Mannheimer gli elettori adesso hanno più fiducia in Enrico Letta che nel sindaco di Firenze. Ma le brutte notizie per Matteo non finiscono qui.

Zingaretti meglio di Renzi - E' stato superato, nella speciale classifica dei leader politici su cui gli italiani hanno fiducia, anche dal governatore della regione Lazio, Nicola Zingaretti. A rivelarlo è un sondaggio Piepoli. "Per quanto riguarda lo schieramento di Centrosinistra – ha spiegato il vicepresidente dell'Istituto Piepoli Roberto Baldassarre - al primo posto troviamo Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, a quota 40% che sembra risentire positivamente delle azioni operate sul territorio, seguito a stretto giro dal sindaco di Firenze Matteo Renzi a quota 39% che in parte paga le diatribe a livello nazionale legate ai movimenti interni del Partito Democratico come anche Guglielmo Epifani, segretario del Pd (in terza posizione 32 per cento), seguito da Vasco Errani, presidente della Regione Emilia Romagna e bersaniano, a quota 31 per cento e da Nichi Vendola a quota 26 per cento che sembra riuscire a far fruttare al meglio il suo bacino di riferimento della Regione Puglia e del Sel anche a livello nazionale". Insomma Renzi ora è meno popolare pure di Zingaretti. Il rottamatore sembra essersi suicidato dopo questa sua corsa alla segreteria che ha creato tanti malumori nel Pd e soprattutto tra gli elettori del centrosinistra. 

Casaleggio meglio di Grillo - Se Renzi piange, Grillo non ride. Anche il leader del Movimento Cinque Stelle ha i suoi problemi. Il concorrente ce l'ha dentro casa e si chiama Gianroberto Casaleggio. Il "guru" giorno per giorno appare sempre più come il nuovo leader del M5S. Così, sempre secondo il sondaggio Piepoli, Casaleggio ha scavalcato Grillo. Il guru è al 18 per cento di popolarità, mentre Grillo al 16. Le interviste a raffica delle ultime settimane, prima Wired Italia (con copertina patinata) e poi la chiaccherata con Gianlugi Nuzzi, pongono Casaleggio al vertice del M5S. Insomma a quanto pare chi parla poco vince su chi stra-parla. Renzi e Grillo che tanto si odiano sono accumunati dallo stesso destino: urlare al vento. (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Janses68

    26 Luglio 2013 - 09:09

    Chiacchierano tanto ma non dicono niente di concreto entrambi ... Da italiano non credo piu' a questi parlatori a manovella , Renzi oramai ha stuccato con le sue affermazioni ... e' un conta balle pure lui ,ha iniziato da giovane, ma conta solo balle.

    Report

    Rispondi

  • neottolemo

    25 Luglio 2013 - 23:11

    L'esito del sondaggio rispecchia in questo momento il mio stato d'animo, Renzi mi ha deluso, Letta alla fine potrà risultare inadeguato ma rimane una persona seria, civile, senza inutili faziosità, nel confronto con Renzi non c'è storia, Letta lo sopravanza di tante lunghezze. E infatti perfino Zingaretti l'ha superato. Ormai il personaggio è bruciato, d'altra parte considerato il finale della storia devo aggiungere che è fortunato a decadere nelle simpatie di un certo elettorato. Anche il personaggio Casaleggio non meraviglia che superi nelle simpatie il grande guitto, è pacato nell'esprimersi, usa un linguaggio chiaro ma misurato e questo lo rende più concreto e credibile al di la del comportamento del suo gruppo. Tutto sommato mi sembra che tutto si stia avviando per quella strada che condurrà ad un cambiamento di politica da parte del PD, cambiamento che potrebbe indurre il M5S a rivedere le proprie posizioni.

    Report

    Rispondi

  • muneto

    25 Luglio 2013 - 21:09

    Mi stupisce la percentuale di Zingaretti, comunque non notissimo a livello nazionale. Su Renzi e Letta ho invece letto un sondaggio dall'esito opposto (notapolitica)

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    25 Luglio 2013 - 20:08

    Il bus è passato. Mi sa tanto che non ha fatti in tempo a salirci.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog