Cerca

L'ex senatore: "Silvio non scappa"

Dell'Utri: "Berlusconi in caso di condanna può fare come Grillo"

Il fedelissimo: "Fuga all'estero? Mai, Silvio non è uno qualunque"

Marcello Dell'Utri

Marcello Dell'Utri

Mercoledì. Al massimo giovedì. E la Cassazione deciderà il destino di Silvio Berlusconi. Dall'entourage del Cav filtra un briciolo di ottimismo. I toni dei falchi del Pdl nelle ultimissime ore si sono abbassati. L'attenzione del Paese è concentrata sulla pronuncia della Suprema Corte. Berlusconi, consigliato dai suoi legali, non parla. Chi invece parla è Marcello Dell'Utri, intercettato dai cronisti a Palazzo Lombardia. L'ex senatore spiega: "Il Cav è a casa sua, a Roma, a Palazzo Grazioli. E' tranquillo e sereno".

"Resta qui" - Se condannato in via definitiva, l'ex premier lascerà l'Italia? Dell'Utri non ha dubbi. Risponde secco: "No, mai, è da escludere nella maniera più assoluta. Berlusconi non è uno qualunque. Lo posso fare io, lui non lo può fare". Quindi l'ex senatore del Pdl ha aggiunto di aver sentito l'amico ed ex premier più volte negli ultimi giorni. "Gli ho consigliato di prendersi un po' di tempo, essere sempre se stesso, non fare niente. Cosa deve fare? E' in attesa di una sentenza che spera positiva". E ancora: "Non sono preoccupato, assolutamente. Non sono mai stato preoccupato, figuriamoci. Non capisco questa attesa spasmodica della stampa - ha chiosato filosofico -: è un fatto della vita".

"Come Beppe" - Sullo sfondo, ben visibile, resta però lo spettro della condanna e, dunque, dell'interdizione per cinque anni dai pubblici uffici. L'ipotesi la prende in considerazione anche Dell'Utri, non può escluderla. Che farà in quel caso Berlusconi? "Dipende, se vorrà fare il Grillo della situazione lo potrà fare". Ossia potrà continuare a fare politica pur senza ricoprire alcuna carica formale. "Io - prosegue Dell'Utri - non consiglio niente, faccia quello che si sente di fare". Di sicuro, conclude, il Cav non abbandonderà la politica: "E' una persona che sente molto la responsabilità..."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aranciacasa

    aranciacasa

    05 Settembre 2013 - 15:03

    serve a salvarlo dai processi, non a fare politica... ha smesso di farla almeno dal 2000. Non ricordo una sola legge libertaria o innovativa.

    Report

    Rispondi

  • encol

    31 Luglio 2013 - 07:07

    ora i giudici rossi si sono accorti della caz.... Hanno trasformato un avversario politico in martire e guru che alle prossime elezioni riceverà consensi bulgari. Questi incapaci pretendono di rappresentare e guidare una nazione come l'Italia. NON C'E' MOLTO DA STARE ALLEGRI-

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    30 Luglio 2013 - 23:11

    sinistra a tanta paura di Berlusconi che la notte non dorme e si caga sotto.

    Report

    Rispondi

  • sommesso49

    30 Luglio 2013 - 22:10

    ....Dell'Utri: un altro pianeta! In meglio!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog