Cerca

Meglio non alzare il tiro

Pdl, manifestazione in attesa della sentenza. Poi la smentita

La Santanchè: "Corteo a Palazzo Grazioli in attesa della pronuncia". Verdini: "Notizia senza fondamento". C'è lo zampino di Silvio?

Daniela Santanchè e Denis Verdini

Daniela Santanchè e Denis Verdini

Tutti in piazza, in attesa della sentenza. Anzi no. Il Pdl chiama il suo popolo a raccolta, poi arriva la brusca frenata. "Il nostro partito è come una famiglia e domani saremo sotto Palazzo Grazioli dalle 17 per il nostro Presidente Berlusconi. Vi aspetto", firmato (su Twitter) da Daniela Santanche. Mancano poche ore e la Cassazione metterà (forse) la parola fine al caso Mediaset e deciderà il futuro di Silvio Berlusconi. "Forse" perché - questa una delle soluzioni più accreditate - il processo potrebbe essere rimandato a un precedente grado di giudizio. Così, in attesa che il "Palazzaccio" comunichi all'Italia la sua decisione - attesa per il pomeriggio di giovedì 1 agosto - nel Pdl c'è chi pensa di riunirsi davanti a Palazzo Grazioli. Secondo quanto si è appreso, dietro all'iniziativa ci sarebbe stato anche lo zampino dell'Esercito di Silvio. L'idea - hanno riferito fonti parlamentari - era quella di organizzare pullman per portare persone in via del Plebiscito: l'obiettivo è far sentire al Cavaliere la vicinanza dei suoi sostenitori. 

La smentita - La notizia dell'adunata aveva iniziato a circolare, ma pochi minuti dopo il coordinatore nazionale del Pdl, Denis Verdini, in una nota, molto secca, smentiva qualsiasi manifestazione. "Da giorni siamo letteralmente inondati da testimonianze spontanee di vicinanza, affetto e solidarietà verso il Presidente Berlusconi. In tutta Italia, erano e sono in preparazione manifestazioni, iniziative spontanee, atti di mobilitazione politica e insieme affettiva verso il Presidente. Ma da giorni, e anche oggi, ci siamo assunti la responsabilità di fermare tutti. Nulla - rimarca Verdini - deve avvenire in un momento tanto delicato per il Paese. Pertanto, la notizia di una manifestazione davanti a Palazzo Grazioli è destituita di fondamento".

Spaccatura - Secondo quanto si era appreso, prima della smentita, gli azzurri avevano fatto partire una serie di telefonate ai dirigenti locali affinché si attivassero sul territorio per ottenere il maggior numero possibili di adesioni. La Santanchè, hanno riferito le stesse fonti, aveva incontrato i parlamentari eletti in Lazio per mettere a punto eventuali altre iniziative. Eppure il Pdl, da subito, non si è mostrato compatto sulla manifestazione. Un big, dietro l'anonimato, aveva spiegato che un corteo a pochi minuti dalla sentenza potrebbe essere "controproducente". Poi si era diffusa la voce che anche il Cavaliere avrebbe potuto bloccare tutto. E forse così è stato. Com "insegna" l'avvocato Franco Coppi, meglio evitare di alzare il tiro in un momento così delicato. 

"Dopo Silvio solo Silvio" - Nel frattempo, c'è chi continua a far sentire la sua voce. Per esempio Renato Brunetta, che a Radio Anch'io, in mattinata, ha dichiarato: "Un Berlusconi fuori dal Parlamento sarà fuori dalla politica? Assolutamente no, un uomo come Berlusconi non è fuori da nulla. Berlusconiu ha fatto la storia di questo Paese. (...) L'alternativa a Berlusconi si chiama Berlusconi". Una frase sposata - in toto - anche da Maria Stella Gelmini: "Nessuna sentenza può privare #Berlusconi della leadership confermata da milioni di elettori. L'alternativa a Berlusconi è Berlusconi". Così su Twitter.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu521

    01 Agosto 2013 - 14:02

    Bravo bananas: ha sentito parlare del Texas. Davvero notevole per un bananas sudamericano. Adesso però non si monti la testa: per lei decidono scilipoti e razzi

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    01 Agosto 2013 - 11:11

    Che alla Santanchè piace stare sotto i riflettori è cosa nota. Farebbe una manifestazione al giorno pur di far parlare di se anche per nascondere le sue incapacità da politico. Berlusconi la mandasse in TV a fare qualche show, farebbe meno danni

    Report

    Rispondi

  • boris49

    01 Agosto 2013 - 08:08

    Complimenti, un'altra bella figura; e, per favore, togliete queste foto...spaventano i bambini!!

    Report

    Rispondi

  • sommesso49

    01 Agosto 2013 - 07:07

    Fino ad ora non c'è stata alcuna manifestazione spontanea di solidarietà al Cavaliere e/o di protesta contro la suprema cassa. Ciò sta a significare che l'esercito di Silvio funziona come il juke box: inserisci la moneta e parte il disco. I volontari della solidarietà e della protesta non si muovono se non ricevono il gettone. E allora.... Forza On Santanchè! Si dia una mossa! Mobiliti i bronx (anche culturali)sparsi in tutta Italia e organizzi i canti lungo il percorso che Silvio effettuerà da Arcore al grand hotel di S. Vittore!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog