Cerca

Parla il premier

Mediaset, Letta: "Prevalga l'interesse nazionale"

Enrico Letta

Enrico Letta

Subito dopo la condanna a Silvio Berlusconi, la frangia giustizialista del Pd ha iniziato a martellare: "Al governo con un condannato non ci vogliamo stare". Per tutti ha parlato l'ex segretario, Pier Luigi Bersani, che ha sfidato il premier, Enrico Letta: "Ora ci dica la sua. Serve una discussione seria sulla nuova situazione". Lo smacchiatore di giaguari, insomma, chiede a voce di tutti gli sfascisti democratici di archiviare le larghe intese. La risposta di Letta arriva a stretto giro di posta: "Il momento è delicato, ma gli interessi del Paese devono prevalere". Una posizione in linea con quella espressa del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

"Avanti ma non a tutti i costi" - Il presidente del Consiglio, al termine del CdM di Palazzo Chigi, ha spiegato che ora "ognuno deve assumersi le proprie responsabilità, deve prevalere l'interesse del Paese che è fare le cose, tutte, anche la lotta all'evasione fiscale. Sono convinto - ha aggiunto - che ognuno, tutti i partiti sia di opposizione che di maggioranza, devono assumersi la responsabilità e fare scelte per il futuro". Avanti sì, ma non a tutti i costi: "L'interesse dell'Italia non è il logoramento - ha spiegato -, non considero che continuare a tutti i costi faccia parte dell'interesse del Paese". 

Incandidabilità del Cav - Quindi, sull'incandidabilità del Cavaliere dopo la sentenza della Cassazione sui diritti tv Mediaset, il premier spiega tranchant: "Da quello che ho capito c'è solo da applicare la legge, non ci sono elementi di discrezionalità". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • er sola

    03 Agosto 2013 - 01:01

    In che mani siamo e chi sono i sinistri. Dice che per tutti ha parlato l'ex segretario. Roba da non credere, lo fanno ancora parlare.

    Report

    Rispondi

  • JeffBeck

    02 Agosto 2013 - 18:06

    LETTA,BOLDRINI,KYENGE CHE PERLE.IN POCHI MESI HANNO RIDOTTO QUESTO PAESE A UNO SCHIFO E ALLA FINE CHIEDONO L'APPOGGIO DEL PDL PER IL BENE DEL PAESE.E' PROPRIO VERO CHE IL SIGNORE PRIMA LI CREA E POI LI ACCOPPIA.

    Report

    Rispondi

  • blu521

    02 Agosto 2013 - 18:06

    Anche lei non sta affatto bene. Capisco il lutto, ma la dignità innanzi tutto

    Report

    Rispondi

  • lstmare2006

    02 Agosto 2013 - 18:06

    parlano di interesse nazionale e poi per qualche milione di euro di evasione ne fanno perdere all'Italia miliardi creando instabilita e caos. Ormai siamo allo scontro finale, penso che sarebbe opportuno far decidere a loro chi deve governare visto che i magistrati sono entrati di fatto in parlamento in carne e ossa e decidono cosa è giusto e cosa non lo è per noi italiani. Come in una dittatura condizionano le scelte e gli umori dei sudditi. Criticano Berlusconi per le sue televisioni e giornali senza dire che esiste un apparato antiberlusconi che usa i nostri mezzi per fare le loro porcate e che sembra aver preso lezioni dal ex KGB russo. Basta guardare Floris e travaglio o leggere un commento del direttore di repubblica per capire di che pasta sono fatti , vili serpenti che fanno quello che sanno fare meglio parlare a vanvera gettando fango sul prossimo . Letta dovrebbe inizare ad aver paura perche se Berlusconi fosse un uomo vero domani dovrebbe staccare l'ossigeno a questo governo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog