Cerca

Scintille

Grillo mette nel mirino la Boldrini:
"Usa la Camera come una tv commerciale,
il suo è il Parlamento dello zero leggi"

Il leader del M5S attacca Lady Montecitorio: "Chiude l'Aula per le ferie, i lavori riprenderanno a settembre non ad agosto. La Boldrini fa marketing con le istituzioni"

Beppe Grillo

Beppe Grillo

"Abbiamo una Camera virtuosa. Faccio meno ferie dei colleghi d'Europa". Uno spot per Montecitorio firmato Laura Boldrini. La presidente vuole togliere di torno il senso di colpa da catsa che le toglie il sonno la notte. Così per evitare polemiche sulle ferie di nostri onorevoli, ha anche anticpato la seduta per l'approvazione del decreto sul femminicidio al 20 di agosto. Ma qui casca l'asino. In realtà i tempi sono molto più lunghi e l'assemblea si radunerà a Montecitorio solo a settembre.

"La Camera usata per la tv"
- Così anche Beppe Grillo mette nel mirino la Boldrini. Con un post di fuoco su Facebook Roberto Fico, grillino e presidente della Commissione di Vigilanza Rai,  critica a viso aperto la presidente: "La Camera dei Deputati si riunirà di nuovo il 6 settembre, questa è la verità e nessun'altra. La Boldrini confonde così il 'mero adempimento' con i veri e propri lavori della Camera. E ancora: "E' chiaro che Laura Boldrini o chi per essa ha lasciato intendere così per un semplice ritorno di 'fama', come se la Camera fosse una semplice tv commerciale attraverso la quale migliorare la propria immagine". Insomma tra Beppe e Laura è guerra aperta.

Zero leggi in 5 mesi
- Fico sottolinea come il Parlamento, in 5 mesi non sia riuscito ad approvare nemmeno un provvedimento di inziativa parlamentare e così rincara la dose sulla Boldrini: "Il 9 agosto, l'ultimo giorno di seduta alla Camera, una deputata del Pd e un deputato del Pdl hanno afferma, dopo le nostre incalzanti accuse, che il Parlamento non è vero che non ha ancora fatto leggi visto che è ha ratificato il trattato di Istanbul. La ratifica di un trattato però non è una legge di iniziativa parlamentare ma appunto una semplice ratifica di un trattato internazionale. Per aver citato in loro difesa il trattato di Istanbul significa che abbiamo perfettamente ragione, ma basta un dato: dall'inizio di questa legislatura il parlamento non ha approvato nessuna legge di propria iniziativa. Ripeto nessuna". "Questo - accusa - è il Parlamento delle zero leggi". Con buna pace della Boldrini che pensa di avere la Camera "migliore d'Europa". (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • forart.it

    13 Agosto 2013 - 09:09

    ...come funziona M5S: non c'è delega, non basta dare il voto "e poi vediamo cosa fanno". Dovete impegnarvi in prima persona per cambiare le cose. Altrimenti è un voto sprecarto, tornate pure a votare gli altri.

    Report

    Rispondi

  • Enzo47

    13 Agosto 2013 - 08:08

    La maestrina della penna ultrarossa che ha vissuto sempre nel lusso pagato da noi e sulla povertà altrui, fa parte di quel rinnovamento governativo dove la meritocrazia è un optional, infatti la Boldrini presiede la camera come se fosse ad una sfilata di moda, la Keyge è stata scelta per il colore della pelle la Idem con patate per le medaglie vinte, tanto valeva, vista la loro busta paga far ministri i commessi e con l'esperienza maturata non potrebbero fare di peggio. Enzo47 Varese

    Report

    Rispondi

  • allianz

    12 Agosto 2013 - 17:05

    per il culo tutti.Fccio qui faccio la,apro il parlamento come una scatoletta di tonno.Peccato che il tonno te lo sei mangiato in insalata.BUFFONE NON TI VOTO PIU'.

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    12 Agosto 2013 - 16:04

    parlava della sua camera da letto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog