Cerca

Scadenza di fuoco

Imu, Letta: "La soluzione entro il 31 agosto"

Il premier intende chiudere la partita entro fine mese. Saccomanni deve ridurre le sue "9 ipotesi" ad una sola

Il premier Gianni Letta e il ministro dell\'Economia Fabrizio Saccomanni

 "La soluzione arrivera' entro il 31 agosto". Enrico Letta usa poche parole per mettere a riparo il suo governo da una probabile crisi. La riforma dell'imposta sulla prima casa sarà decisa entro fine mese. Il premier intende rispettare i patti e le scadenze che annunciò all'inizo della sua avventura a palazzo Chigi. L'accelerazione sull'Imu arriva in momento caldo per l'esecutivo. Da giorni il Pdl è in pressing per ottenre l'abolizione dell'imposta. Ieri Letta, da Baku, aveva minacciato: "Se il governo cade l'Imu si pagherà a settembre e a dicembre". Oggi invece annuncia una "soluzione" che potrebbe arrivare in poche settimane. Insomma in piena tradizione democristiana, il premier prima usa il bastone per mettere in guardia i falchi che vorrebbero buttarlo giù, poi usa la carota per blindare il suo governo e assicurare in tempi brevi la riforma di quell'imposta su cui il Pdl ha bastao tutta la sua campagna elettorale. La tempistica è importante.

La scadenza - Se entro il 31 agosto non arrivasse una chiara indicazione sul fornte Imu, il Pdl è pronto a chiedere il voto anticipato. Le soluzioni proposte dal ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni sono ben 9 e tutte pubblicate sul sito del ministero. Ma la linea adottata da Saccomanni non piace a Letta che ha chiesto al ministro di ridurre le ipotesi ad una sola. Saccomanni ora deve stringere i tempi. Il ministro si era detto contrario ad un'abolizione totale dell'imposta. Ma a quanto pare dovrà cambiare idea. Letta vuole abolire l'imposta perchè il taglio regalerebbe vita lunga al suo esecutivo e spingerebbe lontano le mine che rischiano di far saltare il tavolo di governo.

Saccomanni trovi la soluzione
- Così anche a palazzo Grazioli in queste ore regna la prudenza. Berlusconi ha chiesto ai falchi di restare in silenzio fino alla fine del mese. Termine ultimo in cui Letta e Saccomanni annunceranno il decreto sull'Imu. Dopo le parole di Letta, il capogruppo del Pdl alla Camera, Renzato Brunetta, spinge perchè si metta in moto la cabina di regia che deve trovare la soluzine all'impasse sull'Imu. "Anzichè fare proposte e dossier Saccomanni dovrebbe semplicemente convocare la cabina di regia appositamente creata e discutere con i partiti della maggioranza. Ma questo non è mai stato fatto. Mi auguro che il governo non arrivi con una proposta prendere o lasciare il giorno prima del 31 agosto - ha concluso Brunetta - in tre mesi di governo in cabina di regia non si è mai parlato di riforma degli immobili". (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino del3mi

    21 Agosto 2013 - 23:11

    GRANDISSIME TESTE DI....La gente ha sudato sangue per comprarsi una casa, cosi i genitori, vi si è strapagati, per non avere in cambio niente, neanche la VS vergogna.Andate tutti a lavorare e sudare per aver un bene, che è sacrosanto, e non fatto per vostro merito.levatevi quegli stipendi e benefici e quantaltro, visto che avete solo rovinato questo paese.Dovreste sparire, a i voti a voi li danno quei teste di ... che campano su chi lavora, come voi

    Report

    Rispondi

  • gattotigrato

    13 Agosto 2013 - 09:09

    Chi l'ha voluto al governo? Napolitano! E' una potenza che non si può toccare come tutto deciso dal Supremo Capo.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    13 Agosto 2013 - 00:12

    I compagni ostinati danno scarsi risultati.

    Report

    Rispondi

blog