Cerca

Le mosse del Cav

La strategia di Silvio per tornare al voto e ricandidarsi

La strategia di Silvio per tornare al voto e ricandidarsi

Ufficialmente continua a fare il bravo, in composta e silente attesa del piccione viaggiatore dal Colle col messaggio della grazia, che ad Arcore è atteso in queste ore. Ma nel bunker di Villa San Martino, dal quale non intende schiodarsi per tutta l’estate, Silvio Berlusconi lavora alla sua settima discesa in campo. Convinto com’è che si possa votare ad ottobre e che possa ricandidarsi lui.

 

Barbara Romano su Libero in edicola oggi spiega la strategia del Cav alla luce delle rassicurazioni ricevute dagli avvocati Franco Coppie Nicolò Ghedini che comunque sono intenzionati a chiedere la grazia per il leader del Pdl al capo dello Stato: una condione sine qua non dettata da Napolitano a Berlusconi tramite i suoi emissari al Colle. In attesa del pranzo di oggi a Castel Porziano tra il presidente della Repubblica e Gianni Letta durante la quale verrà discussa la "pratica" sul Cavaliere, i falchi azzurri lavorano per andare al voto prima possibile con l'attuale legge elettorale. Berlusconi vuole ricandidarsi a tutti i costi, scrive Romano, e vuole fare di tutto perché la finestra elettorale si apra prima che il Senato decreti la sua decandenza. 

 

 Leggi tutti i dettagli nell'articolo di Barbara Romano 
in edicola oggi, martedì 13 agosto su Liberoquotidiano.it

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • grooltor

    13 Agosto 2013 - 16:04

    Tu ti droghi, altrimenti non si spiegherebbero le cazzate che dici. "Il popolo è Silvio e Silvio è il popolo" (va mo là, ti ho anche corretto l'ortografia citandoti)... fatti vedere da uno veramente bravo, davvero. Se quello che dici è vero vuol dire che siamo tutti dei criminali, ma sicuramente non è il mio caso: evidentemente i criminali sarete tu e quelli come te che continuano a votarlo. Mi raccomando, vantatevene pure, eh!

    Report

    Rispondi

  • antari

    13 Agosto 2013 - 15:03

    Gli italiani che vogliono Berlusconi in carcere sono MOLTI, di certo piu' di quelli che lo vogliono premier. E le leggi contano. Capito, tontolino?

    Report

    Rispondi

  • antikomunista10

    13 Agosto 2013 - 15:03

    Se Napolitano non consentisse a Berlusconi di diventare il prossimo premier ( i sondaggi non lasciano dubbi) si assumerebbe la grave responsabilità di gettare il paese nel caos. Le leggi non c'entrano, è la sovranità popolare che conta. Ed il popolo ha già pronunciato il suo verdetto, anzi, ha fatto di più: ha dichiarato che IL POPOLO E' SILVIO e SILVIO E' IL POPOLO. Napolitano ha davanti a se una strada a senso unico. Bondi è stato chiaro, di una chiarezza solare: GUERRA CIVILE!

    Report

    Rispondi

  • antari

    13 Agosto 2013 - 13:01

    anche Riina vorrebbe

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog