Cerca

Un'altra toga rosa per Berlusconi

A decidere la pena di Silvio
sarà il giudice che ha liberato
l'uomo che gli tirò la statuetta

A decidere la pena di Silvio
sarà il giudice che ha liberato
l'uomo che gli tirò la statuetta

Ci sono domiciliari e domiciliari. E affidamenti ai servizi sociali e affidamenti ai servizi sociali. Mentre si discute febbrilmente quale possa essere il destino di Silvio Berlusconi, che (grazia non intervenendo) dovrà decidere entro il 15 ottobre quale forma di pena alternativa al carcere scontare, Il Fatto quotidiano (notoriamente addentro ai Palazzi della giustizia) rivela chi sarà a decidere come l'ex presidente del Consiglio, condannato a 4 anni per frode fiscale nel processo sui diritti Mediaset, dovrà scontare quella pena. Che sia l'affidamento in prova ai servizi sociali (dove, con che modalità, con che orari), o la detenzione domiciliare (dove, con che orari d'uscita, ecc...).

Ebbene, la toga del Tribunale di sorveglianza in questione, manco a dirlo, è una donna e si chiama Beatrice Crosti. L'assegnazione è stata puramente casuale, nel senso che i fascicoli vengono assegnati ai vari magistrati in base alla lettera d'inizio del cognome e alla Crosti è toccata la B di Berlusconi. Eppure, il fato ha voluto che a Silvio venisse assegnato un giudice con un precedente a dir poco singolare: la Crosti, infatti, è la stessa che alcuni anni fa ha concesso la libertà vigilata a Massimo Tartaglia, l'uomo che nel dicembre 2009, a Milano, lanciò una statuetta del Duomo in faccia a Berlusconi, ferendolo gravemente. Beatrice Crosti non è però un giudice liber-tutti: spulciando nella sua storia personale, infatti, si scopre che fu lei a negare un permesso premio a Ruggero Jucker, il giovane milanese che strafatto di cocaina massacrò la fidanzata nel 2002; e esempre lei ha negato l'affidamento in prova ai servizi sociali a Fabrizio Corona. Come si comporterà, tra qualche settimana, nei confronti del suo "fascicolo" più delicato?

Vota il sondaggio: secondo voi per Berlusconi è un male che il giudice di Sorveglianza sia una donna?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • belbelpietro

    16 Agosto 2013 - 23:11

    ...............è l'urlo di battaglia!

    Report

    Rispondi

  • al59ma63

    16 Agosto 2013 - 23:11

    Il malcapitato si sarebbe fatto il resto dei suoi giorni in galera in isolamento.....scemo o non scemo che fosse stato. E QUESTO LO HANNO CAPITO TUTTI I 60000000 di italiani.....che scemi non sono!!! Questa magistratura non puo' reggere a lungo con queste oscenita'.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    16 Agosto 2013 - 22:10

    Questa é la gente che frequenta.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    16 Agosto 2013 - 22:10

    Ma tra le cosce e l'evasione non solo fiscale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog