Cerca

Botta e risposta

Pdl, falchi contro colombe. "Niente ordini dalla Santanchè". La Pitonessa: "Da Napolitano va bene?"

Pdl, falchi contro colombe. "Niente ordini dalla Santanchè". La Pitonessa: "Da Napolitano va bene?"

"Pitoness, falchi, colombe? Per fortuna a capo del Pdl c'è un'aquila, Silvio Berlusconi. E le aquile volano alte, da sole". Usa toni aulici, Daniela Santanchè, per smorzare le polemiche e ricompattare il Pdl. Partito diviso non tanto sul futuro di Silvio Berlusconi (tutti d'accordo: è da salvare) quanto sul modo per ottenere l'obiettivo. I falchi, di cui la Santanchè è esponente di spicco (e tra i più ascoltati dal Cavaliere, sempre più barricato ad Arcore), appoggiano e incoraggiano la linea dura già abbracciata dall'ex premier: discorso in Senato contro le toghe rosse e la magistratura politicizzata, subito dopo il voto sulla sua decadenza da senatore, e magari apparizione in tv (come quella volta da Michele Santoro, suggerisce Francesco Bei su Repubblica), anche per tirare la volata a un ritorno alle urne che vorrebbero il più rapido possibile (già nel tardo autunno). Dall'altra parte ci sono le colombe, da Angelino Alfano a Maurizio Lupi, tutti intenti a placare gli animi, a cercare di convincere il Cav che in fondo, in Giunta, c'è spazio per un'intesa col Pd che gli garantisca "agibilità politica". Non un salvacondotto totale, certo, ma perlomeno l'annullamento della decadenza immediata. 

Botta e risposta - Fin qui, si tratta di un braccio di ferro tra consigliori di Silvio. Il guaio è che nelle ultime ore sono usciti allo scoperto e se le sono dette di santa ragione. "Un conto è Silvio Berlusconi, che detta la linea politica e rispetto a cui noi saremo leali sempre. Altra cosa sono le posizioni di Daniela Santanché, dalla quale non prendiamo ordini", avrebbero lamentato le colombe. Che non a caso, secondo il Corriere della Sera, proverebbero costantemente a ricordare al Cavaliere: "Una cosa sei tu, un'altra cosa è Daniela". Come dire: quando lei accusa Napolitano e il Pd, non fa il tuo gioco. E la Santanchè, via twitter, replica pepata: "Prendere ordini da Napolitano .....invece va bene". La partita forse è appena cominciata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirol

    21 Agosto 2013 - 13:01

    Se il centrodestra è il partito dei moderati, falchi e pitoni vanno portati allo zoo, o i moderati si allontanano.

    Report

    Rispondi

  • fabiou

    20 Agosto 2013 - 23:11

    la pitonessa è quanto di meglio offre oggi il centrodestra italiano insieme a verdini, crosetto, sgarbi e tutti quelli che non leccano il culo alle banche.

    Report

    Rispondi

  • TommyRed

    20 Agosto 2013 - 21:09

    rimane ad Arcore? Dopo il 15 settembre dovrà per forza scontare o i domiciliari o i servizi sociali. Io mi farei l'ultima "botta di vita" in Sardegna, alba in spiaggia nel fresco del mattino passeggiando, vino bianco, pesce fresco, un bel barbecue e al calar del giorno un pò di consolazione con la bella Francesca nel ricordo della virilità perduta. Anche se un po' barzotto, non fa niente....bisogna fregarsene dei problemi altrimenti si rischia la depressione.....

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    20 Agosto 2013 - 18:06

    Se fossi iscritto al Pdl, sarei tra quelli in polemica perenne con la Santanchè. Vedo infatti che fa la guerrafondaia per le vicende del Cavaliere, danneggiandolo, a mio parere, ma dei problemi degli italiani sembra disinteressata. Non è preconcetti su questa deputata ma sinceramente registro tante sue incoerenze, anche per l'"amore" sfrenato verso il Cavaliere. In politica sono in tanti a cambiare idea ma la coerenza è sicuramente più apprezzata.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog