Cerca

A volte ritornano

Berlusconi nelle mani dei "Gattopardi",
il centrodestra siciliano ora
decide il destino di Silvio e Letta

Castiglione, Pagano, Torrisi, Scoma. Tutti siciliani e tutti pronti a sostenere un Letta-bis. Schifani avverte il Cav: "Non posso più garantire sui meridionali"

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi visto da Benny

Il destino di Silvio Berlusconi e di Enrico Letta passa dal Sud. Sono tanti i parlamentari "meridionali" che sono pronti a sostenere un Letta-bis nel caso in cui il Cav decidesse di togliere il suo appoggio al premier. I primi nomi sono arrivati ieri. Il primo a farsi avanti è stato Giuseppe Castiglione, "ras" del Pdl catanese che  ha già fatto sapere che "nessuno vuole aprire una crisi con una prospettiva assolutamente incerta. Se i falchi tirano troppo la corda, questa si spezza". Dopo Castiglione è il turno di Francesco Scoma, "ras" del Pdl palermitano: "L'agibilità del Cavaliere va assolutamente difesa. Una crisi di governo potrebbe anche non portare direttamente alle urne. Ritengo che un governo si farà lo stesso anche senza il Pdl". Poi è il turno di Salvo Torrisi, uomo forte del centrodestra catanese che parla apertamente di "fronda suddista": "Aprire una crisi ora sarebbe un clamoroso errore nei confronti del Paese. Un governo di larghe intese è l'unica soluzione possibile per l'Italia, non possiamo abbandonarla dopo pochi mesi. Almeno la metà dei senatori, soprattutto del Sud, sono contrari alla crisi". 

Questione meridionale - Pippo Pagano, di Giarre, in provincia di Catania aggiunge: "La gente non la capirebbe. Non è tempo di mostrare i muscoli. Bisogna essere responsabili. Quest'esecutivo sta cercando di dare delle risposte alle imprese, a chi è senza lavoro". Resosi conto dello sbandamento della fronda siciliana, Renato Schifani avrebbe avvertito il Cav: "Presidente, fra i nostri c'è chi potrebbe abbandonarti per un Letta-bis. Io non posso più garantire" è l'avvertimento a Silvio Berlusconi del capogruppo al senato per Il Popolo della Libertà". Un avvertimento duro quello del capogruppo del Pdl che la dice lunga su quanto la base meridonale del Pdl e del centrodestra possa influire sulle sorti del governo. Già qualche tempo fa i "meridionali" che ora vogliono affossare i piani del Cav, salvarono invece il suo governo. Domenico Scilipoti, Francesco Pionati, Francesco Saverio Romano, Bruno Cesario, originario di Portici, e il napoletano Giampiero Catone, furono tra le stampelle dell'ultimo governo Berlusconi prima della sua caduta. Ora i "Gattopardi" giocano un'altra partita. E nel campo avversario. (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    28 Agosto 2013 - 11:11

    Vuoi vedere che dopo averlo fatto salire al potere, ora sarà la stessa MAFIA ad eliminare Berlusconi ?! La speranza (nei picciotti...) è l' ultima a morire....

    Report

    Rispondi

  • vin43

    28 Agosto 2013 - 10:10

    come da carlex, delle 06:54, suggerirei loro di accertarsi sulle veracità delle vicende di Berlusconi. Se le accuse fossero vere, allora il loro comportamento sarebbe giusto. Se le ritengono false, allora devono impegnarsi a difenderlo. Nulla servirebbe dire: «C’è una sentenza». Possono esserci delle sentenze false? Oppure, MAI!

    Report

    Rispondi

  • woody54

    28 Agosto 2013 - 09:09

    NO!!| Tu sei solo un povero pensionato demente ed alienato! Coglione, goditi la pensioncina e non stare qui a sparare cazzate tutto il giorno! Vecchio bananas rincoglionito. P.S. Avevo un cane che si chiamava come te, e come te non capiva un cazzo!

    Report

    Rispondi

  • carlex

    28 Agosto 2013 - 06:06

    A tutti i PROCI in odore di tradimento (signori sopraelencati in articolo), quando si prende una linea che non e' in sintonia con il vostro Leader, gruppo o partito resta una sola cosa da fare!!! Dimettersi e passare al gruppo misto... oppure 1.Parlare chiaramente con il vostro LEADER.. 2.SUICIDIO POLITICO ALLA FINI!! con successiva gogna mediatica e conseguente non rielezione... STACCA LA SPINA SILVIO E ABBANDONA QUESTI PROCI INFAMI AL LORO DESTINO (tieni con te solo chi e' degno di stare, il popolo italiano e' con te al 51% se lo farai)...DISTRUGGILI E ANNIENTALI, COME FECE ULISSE PRIMA CHE LO FACCIANO LORO UN ALTRA VOLTA, RIPRENDITI CIO' CHE TI HANNO TOLTO con la forza della "maggistratura" e dei "giuddici" rossi.... FORZA ITALIA SOLO COSI' RI-FARA' LA STORIA !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog